Robin Wright è alle prime fasi di una negoziazione che potrebbe portarla a diventare la protagonista femminile di House Of Cards, la prima serie originale targata Netflix che avrà come protagonista Kevin Spacey.

Netflix, che ad oggi conta più di 20 milioni di iscritti, ha investito $100 milioni per i 26 episodi – della durata di circa un’ora – di questo thriller politico basato sul libro e la miniserie inglese omonime.

David Fincher (The Social Network) dirigerà il pilot e sarà anche produttore esecutivo insieme a Eric Roth, Josh Donen e la Trigger Street Productions di Spacey. Beau Willimon (The Ides of March) è autore della sceneggiatura del pilot e sarà anch’egli produttore esecutivo.

L’inizio della produzione di House Of Cards è prevista per l’estate del 2012, e sarebbe il primo ruolo da series regular per la Wright dopo molto tempo, dato che il suo ultimo lavoro sul piccolo schermo risale ai tempi della soap opera Santa Barbara (1984-88 – trasmessa in Italia da Raidue), dove interpretava il ruolo di Kelly.

Fonte: THR