Com’è noto, Vikings è stata rinnovata per una sesta stagione ancora prima del debutto della quinta su History, previsto per domani.

La serie creata da Michael Hirst è un successo internazionale e, soprattutto, espande sempre di più gli orizzonti delle vicende narrate al suo interno.

Come spiegato da Hirst:

I vichinghi si stanno espandendo sia come predoni che come commercianti. Sto scrivendo proprio ora la sesta stagione che li vede tra la via della seta, la Cina, ma anche per tutto il mediterraneo. Tutte cose realmente accadute in passato.

Hirst ha poi avuto modo di commentare il rapporto tra Ivar e Heahmund, specificando che si tratta di qualcosa di diverso dall’amicizia che legava, in passato, Ragnar e Athelstan:

[Ragnar] era incuriosito dalla religione cristiana e si chiedeva spesso in cosa credessero quelle persone. Per quanto riguarda Heahmund e Ivar la faccenda è più viscerale. Qui la domanda è “Ecco un uomo come me. Ma perché crede in ciò che crede?”.

Vikings può contare su una media di circa 7.8 milioni di spettatori sintonizzati, grazie alle varie piattaforme, su ogni episodio.

Fanno parte del cast dello show creato da Michael Hirst anche Gustaf Skarsgard, Alexander Ludwig, Alex Hogh Andersen, Jordan Smith, Marco Ilso e la new entry Jonathan Rhys Meyers che avrà la parte dell’arcivescovo Heahmun.

Fonte: Nerdist

Consigliati dalla redazione