Il primo episodio inedito di Black Mirror si intitola U.S.S. Callister e ha degli elementi ispirati in modo evidente a serie come Star Trek e Battlestar Galactica.
Il creatore dello show distribuito da Netflix, Charlie Brooker ha ora rivelato qualche dettaglio sulla creazione della puntata.

Lo sceneggiatore e produttore ha spiegato che mentre si stava lavorando alla puntata Playtest ha iniziato a riflettere e a parlare di realtà virtuale e videogiochi, arrivando al punto di pensare a come si potrebbe essere un re o un tiranno in una dimensione immaginaria. La situazione l’ha portato a ricordarsi l’episodio di Ai confini della realtà intitolato It’s a Good Life, che ha sempre considerato terrificante:

“E’ come una rappresentazione di come dovrebbe essere vivere nel regno di Re Joffrey. Devi stare attento a quello che fai. Quella era l’idea iniziale. Cosa accadrebbe se realizzassimo una storia su un potente tiranno che si ritrae come un eroe?”.

La puntata è stata scritta a novembre e le riprese sono iniziate a gennaio, periodo in cui Trump è diventato presidente degli Stati Uniti. L’atmosfera è stata quindi un po’ influenzata dal fatto che si stesse affrontando l’arrivo di una nuova situazione politica, anche se non era una delle idee che si sono volontariamente sviluppate per la storia. Brooker ha spiegato:

“Come accade spesso con i nostri episodi non c’è un messaggio centrale o determinate cose che vogliamo evocare, ma emergono insieme al resto”.

Il creatore di Black Mirror ha quindi concluso sottolineando che quello che si voleva affrontare era l’idea che qualcuno possedesse del potere assoluto in modo ingiustificato e le persone riuscissero a detronizzarlo.

Che ne pensate? Vi è piaciuto l’episodio?

Tutti gli episodi sono stati scritti da Charlie Brooker. Le notizie e gli approfondimenti sulla serie sono disponibili nella nostra scheda.

Fonte: EW

Consigliati dalla redazione