Michael Emerson, attore noto al grande pubblico per i suoi ruoli in Lost e Person of Interest, è entrato a far parte del cast di Il nome della rosa, trasposizione del romanzo di Umberto Eco. L’interprete avrà il ruolo dell’abate del monastero, personaggio descritto come molto irritabile e sensibile. Le riprese della serie sono partite lo scorso gennaio.

A produrre la serie, diretta da Giacomo Battiato, la RAI in collaborazione con 11 Marzo Film, Palomar, Tele Muenchen Group e diretta da Giacomo Battiato.

Dopo l’annuncio che i protagonisti saranno John Turturro e Rupert Everett, rispettivamente nei ruolo di Guglielmo da Baskerville e dell’inquisitore Bernardo Gui, la produzione ha ora annunciato gli altri interpreti dell’adattamento per il piccolo schermo. Nel cast ci saranno infatti Sebastian KochJames CosmoRichard SammelFabrizio BentivoglioGreta ScaranoStefano Fresi e Piotr Adamczyk.

La storia è ambientata nell’Italia del 1327 e segue quello che accade al frate francescano Gugliemo da Baskerville e al novizio benedettino Adso da Melk, parte affidata a Damien Hardung, che indagano su una serie di omicidi avvenuti in un monastero che si trova nelle Alpi.

Il budget del progetto è di circa 26 milioni di euro ed Herbert L. Kloiber, direttore di Tele Muenchen Group che si occupa della distribuzione internazionale, ha dichiarato:

“Siamo elettrizzati per la qualità delle persone coinvolte di fronte e dietro la macchina da presa, impegnate a far diventare Il Nome della Rosa un adattamento di alta classe e all’avanguardia che sarà all’altezza del capolavoro di Umberto Eco”.

Le riprese sono iniziate il 15 gennaio presso gli studi di Cinecittà a Roma e proseguiranno per circa 19 settimane.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: deadline

Consigliati dalla redazione