Netflix, nel mese di dicembre, ha confermato la produzione della seconda stagione di The Punisher, la serie con protagonista Jon Bernthal tratta dai fumetti della Marvel.
La descrizione di alcuni personaggi che debutteranno nelle puntate inedite ha ora portato alcuni fan a ipotizzare che sugli schermi si assisterà agli eventi tratti dalla storia The Slavers, ideata da Garth Ennis.

Il primo personaggio, una sedicenne, si chiama Annie Beiier, per cui si sta cercando un’attrice di circa diciotto anni, e potrebbe essere ispirata a Viorica, la ragazza salvata da Frank Castle che l’ha portato alla scoperta del mercato di schiave sessuale gestito da Vera Konstantin e Cristu Bulat. Tra le pagine il protagonista chiede l’aiuto di un’assistente sociale, Jen Cooke, per sconfiggere i criminali. Nell’adattamento la donna dovrebbe quindi chiamarsi Kim Davis e la Marvel sta cercando un’attrice di circa trentacinque anni per affidarle il ruolo.

Nella seconda stagione dovrebbe poi apparire Melvin Skelling, descritto come un onesto detective di circa trenta anni, che potrebbe essere ispirato a Martin Soap, presente in Welcome Back, Frank ideata anche in quel caso da Ennis.

Che ne pensate? Vi sembra un’ipotesi interessante?

The Punisher tornerà prossimamente su Netflix con le puntate inedite, potete rimanere aggiornati sulla serie grazie alla nostra scheda.

Fonte: Heroic Hollywood

Consigliati dalla redazione