A poche settimane dalla sua elezione a capo di Amazon Studios, Jennifer Salke sta dando gli ultimi ritocchi alla struttura della divisione televisiva dell’azienda; l’arrivo di Salke è stato diretta conseguenza dell’abbandono di  Roy Price, che ha lasciato la compagnia lo scorso autunno sotto l’accusa di molestie sessuali.

Fino all’arrivo di Salke, Albert Cheng aveva ricoperto il ruolo di capo della sezione TV di Amazon; ora, l’exec ha assunto la nuova posizione di co-responsabile della televisione. Lavorerà in coppia con un altro dirigente nei prossimi mesi; i candidati possibili includono il capo di ABC Studios Patrick Moran.

Cheng continuerà anche a lavorare come direttore operativo per tutti gli Amazon Studios. Il suo background è focalizzato sul business, motivo per cui sarà abbinato a qualcuno con una storia più “creativa” alle spalle. Gli addetti ai lavori potranno notare come Salke stia cercando di emulare la partnership di successo tra i suoi ex capi della 20th Century Fox TV, Gary Newman e Dana Walden, che hanno iniziato una fruttuosa collaborazione nel 1999.

Dopo l’abbandono di Price, Cheng è stato scelto come sostituto provvisorio, facendo riferimento al vicepresidente senior di Amazon Jeff Blackburn. La supervisione di Cheng si è concentrata principalmente sulla TV, mentre Jason Ropell si è occupato del lato cinematografio, facendo sempre riferimento a Blackburn. Con i recenti cambiamenti, Cheng, Ropell e Brad Beale (responsabile dell’acquisizione di contenuti video digitali di Amazon) dovranno riferire direttamente a Salke.

Insieme, Cheng e il suo eventuale partner supervisioneranno le unità aziendali, creative e di produzione. Cheng conserva inoltre la posizione di direttore operativo di tutti gli Amazon Studios.

“Sono lieta che sia stata creata un’opportunità per la promozione di Albert all’interno degli studi televisivi”, ha affermato Salke. “Il suo senso degli affari, la sua natura collaborativa e gli obiettivi chiari per conseguire il successo lo rendono un inestimabile giocatore della nostra squadra.”

Inoltre, come parte dei cambiamenti, Sharon Tal Yguado – che ha supervisionato tutto lo sviluppo delle sceneggiature di Amazon TV dall’uscita di scena del responsabile dei dramma e delle commedie Joe Lewis lo scorso autunno – è tornata all’incarico per cui era stata ingaggiata inizialmente: la supervisione dei contenuti di genere (il che include il colossale investimento nella serie Il Signore degli Anelli).

Ecco come è stata impostata la nuova struttura:

Responsabile dei contenuti di genre: Sharon Tal Yguado “sarà la responsabile di questa categoria di titoli da un’ora. Ciò include concentrarsi su serie di diversi generi, dalla fantascienza, al fantasy, al soprannaturale.”

Responsabile dei contenuti drammatici – Marc Resteghini “sarà il capo in questa categoria di prodotti da un’ora. Sarà inclusa tutta la programmazione di contenuti di un’ora non appartenenti a un genere preciso.”

Responsabili dei contenuti comici: Gina Kwon e Ryan Andolina “condivideranno il ruolo in questa categoria, legata a contenuti di mezz’ora, che includeranno sia prodotti a camera singola che multi-camera.”

Responsabile dei contenuti alternativi: Nick Hall “sarà a capo di questa categoria che include prodotti young adult, e la ricerca e sviluppo di nuovi talenti e nuove iniziative al servizio di Amazon.”

Responsabile dei contenuti di origine britannica: Georgia Brown “sarà il punto di riferimento per questa categoria. Ciò include lo sviluppo e la produzione delle migliori serie disponibili originarie del Regno Unito. Georgia manterrà anche le sue responsabilità per i contenuti originari dell’Unione Europea (Germania, Francia, Italia e Spagna).”

Heather Schuster, infine, continuerà a ricoprire il ruolo di capo dei contenuti privi di sceneggiatura e Melissa Wolfe rimane responsabile della programmazione per bambini.

Fonte: IndieWire

Consigliati dalla redazione