Nuovi aggiornamenti dal turbolento set di Lethal Weapon. Della serie negli ultimi giorni si è discusso a proposito di presunti problemi che il protagonista Clayne Crawford, interprete di Riggs, avrebbe creato sul set. L’attore recentemente si è espresso sulla questione, offrendo il proprio punto di vista tramite un post su Instagram nel quale ricostruisce ciò che sarebbe accaduto.

A quanto pare, tuttavia, la faccenda sarebbe un po’ diversa da quanto riportato. Dopo due stagioni Clayne Crawford e Damon Wayans sarebbero ai ferri corti sul set, tanto da non rivolgersi praticamente la parola. Ulteriori dettagli raccolti da deadline farebbero luce sui “due incidenti” di cui parla Crawford nel suo post.

Secondo la ricostruzione del primo, un rumore proveniente da un edificio vicino avrebbe disturbato le riprese di una scena in cui figurava l’attore, che avrebbe quindi reagito con rabbia. Inoltre ci sarebbero stati problemi di sicurezza, gli stessi di cui parla Crawford nel suo post, che avrebbero portato ad un duro scontro con il regista della puntata. Nel secondo incidente poi si fa riferimento ad attore colpito durante una scena in un episodio diretto dallo stesso Crawford. Quell’attore sarebbe stato proprio Wayans.

Dopo che Wayans sarebbe tornato sul set avrebbe avuto una serie di limitazioni su ciò che poteva o non poteva fare in scena. Ne sarebbe scaturita un’accesa discussione con Crawford, che avrebbe usato parole molto dure contro il collega.

L’intera situazione è resa più complessa dal fatto che entrambi gli attori non hanno un’agenzia che li rappresenti da alcuni mesi. Nel caso di Crawford la separazione dal proprio agente è avvenuta in seguito al primo incidente riportato. Allo stato attuale, il rinnovo di Lethal Weapon rimane ancora incerto.

 

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: deadline

Consigliati dalla redazione