Quando The Walking Dead tornerà per la sua nona stagione in autunno, sarà in qualche modo uno show diverso rispetto alla fine della Stagione 8. Avrà un nuovo showrunner e una nuova storia, dal momento che il finale dell’ottava stagione è stata una sorta di conclusione del primo lungo arco narrativo basato sulla guerra; la Stagione 9 inizierà la seconda storia, volta alla civilizzazione. Ecco cosa sappiamo finora dei prossimi 16 episodi della serie horror di punta della AMC.

Angela Kang è stata promossa da co-produttrice esecutiva a produttrice esecutiva e showrunner. È stata autrice a partire dalla seconda stagione, e ha scritto alcune delle migliori puntate dello show, tra cui Still della Stagione 4, The Next World della Stagione 6 e l’highlight della Stagione 8 The Lost and the Plunderers. Raccoglie il testimone alla guida della serie da Scott Gimple, che si sta spostando verso il nuovo titolo di chief content officer per l’intero franchise di The Walking Dead, sviluppando nuove idee per farla crescere.

Secondo quanto dichiarato dal produttore esecutivo e regista Greg Nicotero, Kang restituirà lo spettacolo alla sua antica gloria. “È una specie di ritorno a un tipo di atmosfera della quarta e quinta stagione,” ha dichiarato in una recente intervista. Le citate stagioni sono le più amate dai fan, mentre il finale di stagione della stagione 8 ha toccato un picco negativo in termini di ascolti.

“Penso che quando abbiamo avuto la notizia che Carl stava morendo nello show, sicuramente a me è sembrato di chiudere un viaggio molto più grande che è iniziato in ospedale”, ha detto il protagonista Andrew Lincoln in una recente intervista. “La ricerca di sua moglie e suo figlio erano i due motori che hanno tenuto vivo quest’uomo all’inizio della serie per otto anni. Perdere il secondo motore che lo aveva alimentato, a questo punto, equivale per me non solo alla fine di un capitolo ma di un intero libro, davvero.”

Scott Gimple parla della Stagione 8 in termini simili, affermando che il finale ha concluso le trame di alcuni personaggi in modo da aprirne di nuove in futuro. “Questa è la fine di un lunghissimo capitolo di The Walking Dead“, ha detto Gimple a Deadline. “E non intendo gli ultimi due anni, intendo i primi otto anni dello show, e questo conclude un periodo della storia che non verrà replicato, ma si trasformerà, in qualche modo, in uno show diverso.”

Nel finale della Stagione 8, inoltre, i sopravvissuti hanno visto un’enorme orda di zombi in lontananza, più grande di quanto avessero mai visto, e stava venendo verso di loro. Rick ha affermato allora che, giunti a questo punto, tutti i vivi avrebbero dovuto collaborare – a dispetto delle divergenze – contro i morti, vero nemico comune.

The Walking Dead ha messo in secondo piano gli zombi rispetto a un antagonista umano, che per le ultime due stagioni e mezzo è stato Negan (Jeffrey Dean Morgan). Dal momento che Negan è stato sconfitto, i non-morti rappresenteranno una vera minaccia per la prima volta dalla prima metà della sesta stagione. Ora che i sopravvissuti sono dalla stessa parte, dovranno proteggere la loro civiltà in erba dalla forza macabra rappresentata dall’orda di zombi.

Potrebbe però esserci un nemico umano tra tutti quegli zombi. Nei fumetti ci sono i Whisperers, una banda di strane creature che fanno abiti di pelle umana e vivono tra gli zombi; potrebbero quindi far parte di quell’orda in lontananza. I più attenti lettori dei fumetti, guardando il finale della Stagione 8, hanno individuato un paio di indizi che suggeriscono che i Whisperers stiano arrivando: alcuni paletti in un campo che assomigliano molto a quelli che i Whisperer usano per contrassegnare il loro territorio, e l’ipotesi che Sherry (Christine Evangelista), la scomparsa moglie di Dwight (Austin Amelio) possa essere Alpha, il sadico leader dei Whisperers, dal momento che il simbolo dell’infinito che ha disegnato nella nota che ha lasciato per suo marito ricorda la fibbia della cintura con l’ouroboros di Alpha.

Contro questa teoria c’è il fatto che i fumetti compiano un ampio salto temporale dopo la fine della guerra, salto che non sembra essere imminente nello show, dal momento che le storie seminate nel finale della Stagione 8 dovrebbero essere ambientate nell’immediato futuro. D’altra parte, la quarta stagione di Fear the Walking Dead ha compiuto un salto nel tempo dopo aver terminato la terza stagione su un cliff-hanger e ha funzionato bene, quindi non c’è una vera ragione per cui The Walking Dead non possa trovare un escamotage analogo. Soprattutto se Lauren Cohan non tornerà nella stagione 9.

L’attrice, che ha interpretato Maggie Rhee (nata Greene) dalla seconda stagione, ha cercato di negoziare un nuovo contratto con la AMC, ma le parti hanno difficoltà ad arrivare ad un accordo. Cohan avrà un ruolo da protagonista nel pilota della serie ABC Whiskey Cavalier. Se si trasformerà in serie, la sua partecipazione a The Walking Dead potrebbe terminare qui. Scott Gimple ha dichiarato a Deadline che i produttori avranno notizia del contratto di Cohan “molto presto”.

Per tutta la stagione 8, inoltre, abbiamo continuato a vedere un elicottero rimasto avvolto nel mistero. Chiunque lo possegga ha una sorta di relazione con Jadis / Anne (Pollyanna McIntosh); ora che vivrà con la gente di Rick, potrebbe mettere gli altri a parte del suo segreto. Tuttavia, il social media manager di Skybound Johnny O’Dell ha detto che il mistero sarà risolto in una “stagione successiva”.

Rick tornerà nella propria vecchia casa nella zona sicura di Alexandria. Ne abbiamo avuto un breve assaggio quando padre Gabriel (Seth Gilliam) ha visitato i resti bruciati della sua chiesa, ma Comicbook.com riferisce che è in corso una ricostruzione del set.

I lavori per la stagione 9 sono a buon punto. Secondo Digital Spy, gli sceneggiatori hanno iniziato a lavorare sulla stagione 9 il mese scorso: Comicbook.com riporta che Andrew Lincoln inizierà le riprese il 30 aprile. La stagione 9 di Dead Dead debutterà sulla AMC questo autunno.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: TV Guide

Consigliati dalla redazione