È arrivata qualche giorno fa la notizia della prematura scomparsa di The Exorcist, cancellato dalla Fox dopo solo due stagioni. Gli spettatori della serie ricorderanno che il finale della seconda stagione – andato in onda a dicembre – vedeva Marcus (Ben Daniels) così sconvolto nell’aver ucciso un posseduto Andy (John Cho) per salvare Tomas (Alfonso Herrera) da spingere il prete scomunicato a separarsi dal suo protetto.

Mouse (Zuleikha Robinson) si era quindi offerta volontaria come nuova assistente del giovane prete, ed entrambi avevano programmato una visita a padre Bennett (Kurt Egyiawan), inconsapevoli del fatto che fosse posseduto e avesse ucciso almeno una persona nell’ospedale dove era stato ricoverato.

Poi, in un flashforward, Marcus sentiva finalmente la voce di Dio che lo spingeva a trovare Tomas.

Poco prima che il finale venisse trasmesso, il creatore Jeremy Slater ha scritto un tweet piuttosto desolato in merito alla fusione tra Fox e Disney, “orribile per una serie di motivi, e non posso immaginare che significhi buone cose per il futuro del nostro show”. Le parole di Slater si sono rivelate purtroppo esatte; ma quale sarebbe stata la trama della terza stagione della serie, se non fosse arrivata la cancellazione? È proprio il creatore dello show a dare qualche dettaglio in merito:

Riguardo la “chiamata” divina di Marcus, Slater ha spiegato: “Ha ricevuto un messaggio da Dio. Chiaramente sa che è successo qualcosa di brutto. Chiaramente sa che Tomas è nei guai, ma questo non significa necessariamente che sappia dove si trova Tomas e quale sia il problema.” In ogni caso, i due protagonisti si sarebbero ricongiunti, non prima di aver affrontato svariate peripezie.

Quando ancora la cancellazione sembrava solo un’ipotesi, Slater aveva parlato del rapporto tra Tomas e la nuova assistente Mouse: “Sarà davvero interessante vedere cosa succederà a Tomas mentre è in viaggio con un nuovo partner, soprattutto sapendo quanto Mouse sia diversa da Marcus in termini di metodologia e spietatezza e tutto il resto. Lo addestrerà in modi molto diversi e lo userà in modi diversi. Laddove Marcus era costantemente preoccupato quasi fino all’ossessione dal dover proteggere Tomas, Mouse non ha quegli stessi istinti. Negli occhi di Mouse, Tomas è un’arma da utilizzare in questa guerra più ampia. È una risorsa da poter controllare. Questa è una dinamica molto interessante. La domanda è: per quanto tempo riesci a tenere separate queste due storie se Marcus non sa dove sono Tomas e Mouse?”

Slater ha anche detto che la nuova stagione avrebbe “ampliato” lo scenario dello scontro tra Bene e Male: “Parte della storia nella terza stagione vedrebbe Marcus usare le sue connessioni con il mondo religioso per rintracciare il suo partner scomparso. Se non può più fidarsi della Chiesa, perché è stato compromesso, penso che sarebbe divertente vedere Marcus uscire dai confini della Chiesa e parlare con alcune delle persone che avrebbe incontrato negli ultimi 30 anni di esorcismi. [Fonti] che si occupano di teorie cospirative, reliquie religiose e cose del genere… Sciamani, rabbini e persone di fedi diverse che potrebbero combattere lo stesso male usando terminologie e metodologie differenti.”

Tuttavia, questa ricerca di connessioni non avrebbe riportato Marcus al suo antico mestiere di esorcista: “Lasciamo che Tomas porti lo standardo per un po’. Lasciamo che sia lui l’esorcista e lasciamo che sia Marcus a cercare il suo amico e salvarlo. ”

Inoltre, la scena della “vocazione” di Marcus che ha chiuso la seconda stagione si svolgeva sei mesi dopo la separazione dell’uomo dal suo partner: “La scena finale in cui Marcus riceve quel messaggio da Dio avviene sei mesi dopo che i due si sono separati. Quindi avremo sei mesi per spiegare cosa sia successo a Tomas e Mouse. Potrebbe anche esserci il potenziale per raccontare storie che stanno accadendo su linee temporali ramificate, flashback e cose del genere”, ha spiegato Slater.

Una terza stagione molto interessante, almeno sulla carta. Peccato che la cancellazione dello show da parte di Fox abbia tarpato le ali a qualsivoglia sviluppo dei punti più interessanti qui sopra elencati.

Cosa vi sarebbe piaciuto vedere nella terza stagione di The Exorcist? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: TV Line

Consigliati dalla redazione