Non ci sono molti dubbi in merito al fatto che la HBO, tra gli incesti, gli stupri, le nudità integrali di Game of Thrones e di Westworld, sia tutto fuorché un’emittente puritana. Tuttavia, anche la rete è in grado di mettere il veto a scene che valicano il limite del buon gusto – o almeno, che lo valicavano in base agli standard di diversi anni fa.

Durante la prima stagione di Sex and the City, i responsabili di rete si rifiutarono di mandare in onda una scena che vedeva Charlotte (Kristin Davis) uscire con un uomo che le chiedeva ripetutamente di praticargli una fellatio.

“Fondamentalmente cercava di spingerle la testa verso il basso per farsi praticare del sesso orale. E aveva questo golden retriever in giro per casa”, ha detto a Vanity Fair il creatore dello show, Darren Starr. “In pratica, Charlotte restava offesa dalla sua insistenza nel voler solo un pompino. Lo accusava di volerla solo per questo e se ne andava. Poi tornava indietro e vedeva che il suo golden retriever se ne stava… occupando.”

Una scena piuttosto agghiacciante. “È abbastanza vergognoso il fatto che lo abbiamo girato”, ha aggiunto la sceneggiatrice dell’episodio, Amy B. Harris. “Abbiamo girato una scena in cui il personaggio metteva del burro d’arachidi sul suo pene, e Charlotte torna in casa dicendosi, ‘Oh, sono irragionevole,’ e poi vedeva questa scena… Non posso credere che abbiamo anche solo pensato di farla.”

Sia resa lode ai responsabili di rete per aver risparmiato al pubblico una sequenza di cui la serie ha fatto a meno senza problemi.

Fonte: Vulture

Consigliati dalla redazione