Tra le rivelazioni del finale di stagione di Westworld, intitolato The Passenger, c’è anche la presunta natura robotica di Stubbs. Questa viene suggerita nel corso di un dialogo conclusivo che il capo della sicurezza ha con Dolores-Charlotte, poco prima che questa riesca a lasciare l’isola. Lisa Joy, co-creatrice della serie insieme a Jonathan Nolan, ha commentato il fatto, confermando tra le righe che Stubbs sarebbe in effetti un host, un robot.

Quando Halores lascia la spiaggia, sembra che Stubbs sappia che lei è Dolores, o almeno che non è la Hale. Questo è corretto?

Sì! È corretto presumerlo. E c’è un ulteriore passo in avanti che puoi anche capire. Non lo diciamo esplicitamente, ma se inizi a riflettere su tutto quello che dice Stubbs, su quello che sa, sulla frase “sono nel parco da molto tempo” e su Ford che lo ha progettato con alcuni core drive e che si atterrà al ruolo per il quale è stato programmato… è un modo per capire il motivo per il quale potrebbe avere i suoi sospetti su quello che sta succedendo a Hale, e poi lasciarla passare.

In fondo, non avrebbe senso se tu fossi Ford e stessi progettando un parco e avessi un piano generale completo sull’aiutare i robot il fatto di tenere un host nascosto in bella vista? Magari l’host che è responsabile della garanzia di qualità? A proposito, quest’ultima era pensata per essere sottile (ride).

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: the wrap

Consigliati dalla redazione