L’interprete di Elsie all’interno di Westworld, Shannon Woodward, ha commentato gli eventi del season finale della serie HBO. Nel suo caso, come in quello di molti altri interpreti del resto, si tratta di fare i conti con la propria morte, dato che il personaggio è stato ucciso a sorpresa da Charlotte Hale. L’attrice ha rilasciato un’intervista nella quale ha toccato i punti salienti della propria esperienza.

Sulla possibilità del ritorno del personaggio:

Non si sa mai. Tutto è possibile in questo show, e io sarei ovviamente emozionata di poter partecipare in qualunque modo gli showrunner volessero.

L’attrice ha dichiarato di aver saputo da un po’ il destino del proprio personaggio perché era stata informata già all’inizio delle riprese della stagione. Comunque è sempre stato qualcosa su cui ha scherzato parecchio, anche con gli showrunner.

La sua reazione quando ha avuto la conferma:

Ero ovviamente triste. Ero attaccata a questo personaggio in modo particolare. È stata una stagione dura per Elsie, che vorrebbe veramente fare la cosa giusta, ma che è stata costretta a scelte impossibili. Ma ho anche pensato che fosse una scelta emozionante per loro. Penso che la posta in gioco sia davvero alta, e la trovo entusiasmante, per quanto io desiderassi egoisticamente rimanere nello show. Ma chissà cosa succederà. È Westworld. Fanno cose pazzesche laggiù!

L’attrice ha dichiarato che le mancherà più di ogni cosa l’intelligenza di Elsie, il fatto che delle donne che aspirano a lavorare in certi campi potessero vedere a lei come un modello. E, nel caso della serie, come una speranza contro l’apocalisse dei robot. La considera in generale un’ispirazione, e spera che altre persone l’abbiano vista così.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: THR

Consigliati dalla redazione