Ci sono altissime aspettative per il debutto di Disincanto, la serie animata originale di Netflix su una principessa ribelle (e alcolista), un elfo e un demone, firmata da Matt Groening. A interpretare vocalmente la protagonista c’è Abbi Jacobson (Broad City), da sempre grande fan di Groening per il lavoro svolto con I Simpson.

“Quando ho visto che era coinvolto Matt, ho pensato, ‘Ovviamente farò un provino, poi non verrò scelta e me ne dimenticherò, che è quello che succede di solito,” ha dichiarato Jacobson in un’intervista a Entertainment Weekly. “In seguito, non riuscivo a credere di essere stata scelta.”

Jacobson descrive il suo personaggio, la principessa Bean, come una ragazza attraente che è “disincantata dalla sua situazione”. Almeno finché l’elfo doppiato da Nat Faxon e il demone doppiato da Eric Andre non entrano nella sua vita. “Incontrare Elfo e Luci in qualche modo la spinge verso ciò che sta cercando da sempre: catapultarsi nelle avventure e nei guai e uscire dal suo ambiente”, dice Jacobson. “C’è un tipo di atmosfera da tre amigos. Penso agli altri due personaggi come al lato buono e il lato cattivo che gravano sulle sue spalle. Come il consiglio di Luci sarebbe sempre di fare la cosa sbagliata e mettersi nei guai, il consiglio di Elfo sarebbe di fare la cosa giusta e di agire moralmente. Quindi è una lotta costante tra i due lati. Ma alla fine si guardano le spalle a vicenda e hanno un’amicizia davvero adorabile, anche se Elfo e Bean hanno anche altri sentimenti in campo.”

Nonostante l’ambientazione medievale, Jacobson insiste a ricordare come Disincanto sia “davvero attinente a molto di quello che sta succedendo oggi”; non è una fiaba tradizionale, e l’attrice è orgogliosa di farne parte. “Mi piace davvero il fatto che lei sia una principessa non stereotipata”, ha dichiarato. “Non è un personaggio canonico, non che ci sia qualcosa di sbagliato in questo. Ma è un personaggio femminile davvero forte, che sono ovviamente entusiasta di interpretare.”

Jacobson è anche felice di avere l’opportunità di lasciare il suo lavoro in ufficio per una volta. Dopo anni passati ad gestire del tutto Broad City, Disincanto è stata un’esperienza “drasticamente diversa”, tanto che non ha ancora visto gli episodi.

“Per me è una boccata d’aria fresca”, ammette Jacobson. “Posso entrare, registrare, lanciare idee durante la registrazione e improvvisare se voglio. Poi me ne vado e confido che facciano uno spettacolo pazzesco. Mentre su Broad City, Ilana [Glazer] e io siamo come delle micro-manager. Abbiamo un’incredibile squadra di persone, ma dobbiamo occuparci di tutto. Quindi, onestamente, è bello andare via e dire “Wow, è stato grandioso!”.”

Jacobson, come il resto dei fan in fremente attesa, avrà finalmente la possibilità di vedere Disincanto il 17 agosto su Netflix.

Fonte: Entertainment Weekly