Le riprese delle riprese dell’ultima stagione di Game of Thrones sono ufficialmente finite, il che significa che il cast e la troupe possono trarre un sospiro di sollievo sapendo di non essere in costante pericolo di rivelare qualcosa che non dovrebbero.

Ad esempio, Sophie Turner, parlando a Digital Spy, ha rivelato il nome in codice che la produzione ha dato alla stagione conclusiva della serie HBO per minimizzare le indiscrezioni. “Era Face of Angels“, ha detto. “È del tutto casuale!”

Non si tratta di certo dell’unica cosa strana che lo show ha fatto in nome della segretezza. Turner ha confermato ciò che Nikolaj Coster-Waldau (Jaime Lannister) aveva già rivelato il mese scorso: gli attori hanno ricevuto sceneggiature che si autodistruggevano.

“Sì, è tutto vero,” ha dichiarato Turner. “Voglio dire, non ci è stato consegnato nulla di fisico. Avevamo un’app. Ci venivano inviate le battute per la scena [che avremmo girato] il giorno successivo. Quindi dovevamo imparare tutto il giorno prima. E, una volta letta, la sceneggiatura scompariva 24 ore dopo e non si poteva più accedervi. Misure di sicurezza più rigorose di quelle della Casa Bianca!”

Turner ha anche spiegato che ai membri del cast sono stati dati dei nomi in codice “in modo che nessuno sapesse chi sarebbe stato sul set”. Turner ha poi rivelato che i visitatori del set della stagione finale “avevano adesivi sui loro telefoni in modo che non potessero fare foto”.

Per il merito della HBO, il set dell’ottava stagione ha lasciato trapelare ben poco rispetto ai leak del precedente arco di episodi. Ma alla fine, tutta la segretezza può essere inutile di fronte all’indiscrezione di qualche membro del set, tipo Turner. “È difficile per me, sono una tale chiacchierona!” ha ammesso l’attrice. “Sono sicura che, a una festa, ho spiattellato tutto a qualcuno… probabilmente a mia mamma!”

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: Winteriscoming

Consigliati dalla redazione