Showtime, ancora nel 2016, aveva ordinato la produzione di venti episodi di Purity, l’adattamento del romanzo scritto da Jonathan Franzen che avrebbe dovuto avere come protagonista e produttore esecutivo Daniel Craig.
Il romanzo racconta la storia di Purity, chiamata Pip, una giovane che vive la sua vita senza una direzione precisa, che dopo il college ad Oakland finisce per ritrovarsi prima in Bolivia e successivamente a Denver attraverso una serie di lavori e relazioni.

Le riprese avrebbero dovuto iniziare all’inizio del 2017, ma un nuovo articolo del New York Times svela ora quanto è successo.

La testata riporta infatti la notizia che Daniel Craig ha chiamato lo scrittore per spiegargli che avrebbe dovuto realizzare un nuovo film di James Bond, non potendo quindi attendere la produzione di Purity. Tra le pagine si prosegue dichiarando:

“Ha detto a Franzen che l’intera esperienza era stata straordinaria. Era davvero triste che non si sarebbe riusciti a girare la serie. Però avevano provato”.

Il New York Times riporta inoltre il fatto che nessuno ha provato rabbia per la cancellazione perché c’era la consapevolezza di aver compiuto un buon lavoro.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: SpoilerTV

Consigliati dalla redazione