Nel corso del panel di Supergirl al Comic-Con di San Diego è stato annunciato l’ingresso di Nicole Maines come series regular nel ruolo di Nia Nal, ovvero Dreamer. Si tratta in assoluto della prima attrice transgender a interpretare un supereroe in televisione. Variety ha intervistato l’attrice, già attivista, poco dopo l’annuncio.

Ecco le prime parole dell’attrice:

Ancora non ho del tutto realizzato l’idea. Mi sembra il momento ideale per dire che “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Sono nervosa perché voglio che tutto riesca per il meglio. Noi possiamo essere chiunque vogliamo, fare tutto ciò che vogliamo, possiamo essere dei supereroi, perché in un certo senso lo siamo già. C’è stata già una certa rappresentazione di trans in tv per un certo periodo, ma non è stata fatta nel modo giusto.

L’attrice spera che far parte del cast di Supergirl le permetterà di rappresentare nel modo giusto la comunità trans:

Credo che ora ci troviamo in un momento nel quale la rappresentazione nei media conta più che mai. Ciò che vediamo in tv ha un grande impatto sulla nostra società.

C’è stato anche spazio per parlare della recente polemica che ha riguardato il casting di Scarlett Johansson per interpretare un personaggio transgender. L’attrice ha poi rinunciato al ruolo dopo varie critiche.

Credo che gli attori cisgender non lo facciamo con cattiveria. Si tratta solo di un errore interno ad un ambiente che sceglie attori cisgender per interpretare transgender. Non vediamo lo stesso problema con la sessualità, vediamo persone eterosessuali o omosessuali per tutto il tempo. Con i trans invece abbiamo una serie di persone che ci accusano di indossare vestiti per chissà quale ragione e questo semplicemente non è vero. Avere dei trans che interpretano ruoli di trans dimostra che noi abbiamo delle identità riconoscibili e che noi esistiamo.

La quarta stagione di Supergirl tornerà il 14 ottobre su The CW. Trovate tutte le ultime novità e le recensioni della serie nella nostra scheda.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento.

Fonte: variety

Consigliati dalla redazione