Alcuni mesi dopo l’accordo in esclusiva siglato tra Netflix e l’autrice televisiva Shonda Rhimes, ecco che sono stati rivelati ben otto progetti che questa svilupperà per la piattaforma. C’è una ricca varietà di proposte che vanno dal dramma alla comedy fino al documentario. Una delle otto serie vedrà come creatrice direttamente la Rhimes, e si tratta di quella, già annunciata, basata su un articolo del New York Magazine sull’artista della truffa Anna Delvey.

Betsy Beers di Shondaland ha dichiarato:

Dal mondo di Regency England fino alla Manhattan contemporanea, noi a Shondaland abbiamo la meravigliosa opportunità di esplorare nuovi mondi e raccontare queste storie in modo diverso. Siamo fortunati a poter lavorare con un gruppo così ispirato di talenti, inclusi quelli di Netflix, e non potremmo essere più emozionati.

Shonda Rhimes ha dichiarato:

Volevo che la nuova Shondaland fosse un luogo in cui espandere i tipi di storie che raccontiamo, dove i miei talentuosi compagni potessero mettersi alla prova con i loro migliori lavori e dove noi, come team, potessimo recarci in ufficio ogni giorno con entusiasmo. Ted Sarandos e Cindy Holland e tutti quelli di Netflix sono stati dei partner incredibili nel rendere possibile ciò. Questa è Shondaland 2.0.

Ecco quindi i dettagli sugli otto progetti:

Progetto senza titolo di Shonda Rhimes

Si tratta dell’adattamento di una storia raccontata da un articolo del New York Times intitolato “How Anna Delvey Tricked New York’s Party People”, scritto da Jessica Pressler. La stessa Shonda Rhimes scriverà la serie. Anne Delvey si fingeva una ricca ereditiera tedesca per inserirsi nell’alta società di New York e truffare molte persone e istituti finanziari per sostenere il proprio stile di vita. Al momento la donna si trova in prigione a New York.

Progetto senza titolo sulla famiglia Bridgerton

Basato su una serie di romanzi di Julia Quinn, si tratta del racconto delle vite di donne e uomini nell’altra società inglese, raccontate tramite gli sguardi della potente famiglia Bridgerton. Chris Van Dusen adatterà la serie e sarà showrunner.

The Warmth of Other Suns

Basato sul testo premio Pulitzer di Isabel Wilkerson, il progetto racconta la migrazione lunga decenni degli afro-americani che si sono spostati dal sud degli Stati Uniti verso il nord e l’ovest tra il 1916 e il 1970 per cercare una vita migliore. Anna Deavere Smith adatterà e sarà produttrice esecutiva.

Pico & Sepulveda

Ambientato nel 1840 nella cornice surreale e sensuale degli Stati Messicani della California, racconta la fine di un’era idilliaca, con le forze americane che portano brutalità e guerra ai confini per reclamare questa terra. Janet Leahy sarà creatrice e produttrice esecutiva del progetto.

Reset: My Fight for Inclusion and Lasting Change

Adattamento del memoir di Ellen Pao sulla sua vita e carriera, inclusa la causa da lei condotta contro il suo ex datore di lavoro. Una storia che sembra presagire gli eventi del movimento Time’s Up.

The Residence

Adattamento del libro di non-fiction di Kate Andersen Brower The Residence: Inside the Private World of the White House. Viene offerto uno sguardo vivido e dall’interno alla Casa Bianca.

Sunshine Scouts

Comedy da mezz’ora, che parte da un evento apocalittico per seguire un gruppo di ragazze teenager che devono mettere insieme le loro abilità per sopravvivere. Jill Alexander è creatrice e produttrice della serie.

Hot Chocolate Nutcracker

Documentario che offre uno sguardo dietro le quinte alla messa in scena dello schiaccianoci nella versione della Debbie Allen Dance Academy. Si tratta di una visione contemporanea, quindi più inclusiva, della celebre opera. Oliver Bokelberg sarà regista e produttore.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: deadline

Consigliati dalla redazione