HULU potrebbe arrivare a perdere complessivamente 1.5 miliardi di dollari nel 2018.

Lo stimano alcuni analisti dopo che Comcast (che controlla il 30% della piattaforma streaming) ha deposidato un fascicolo presso la SEC (la commissione di controllo della borsa USA) nel quale vengono evidenziate perdite per 353 milioni di dollari nel secondo quadrimestre dell’anno. Nel primo quadrimestre le perdite ammontavano a 436 milioni di dollari.

Si tratta di un forte incremento nelle perdite dai 920 milioni del 2017, un anno nel quale HULU ha investito ben 2.5 miliardi di dollari in contenuti originali (cifra rimasta sostanzialmente invariata per quest’anno) per mantenere alta la competizione con Netflix (che quest’anno ne spenderà 13 miliardi) e Amazon (5 miliardi).

Gli investimenti comunque si fanno notare: l’azienda è cresciuta molto sia in termini di prodotto (la prima stagione di The Handmaid’s Tale ha fatto incetta di Emmy, la seconda di nomination) che di utenti (al momento ha raggiunto i 20 milioni di clienti negli USA). Anche Netflix è in perdita, anche se la crescita è più sensibile.

Ricordiamo che HULU sta per affrontare grossi cambiamenti: attualmente la sua proprietà è equamente divisa tra Comcast (30%), Fox (30%) e Disney (30%), con una partecipazione di Warner Media (10%). Dopo l’acquisizione di Fox da parte della Disney, però, quest’ultima diventerà proprietaria del 60%.

Fonte: TheWrap

Consigliati dalla redazione