In occasione di un evento nel quale è stata presentata la première di Mayans M.C., Kurt Sutter e gli attori del cast dello spin-off di Sons of Anarchy hanno detto la loro sui contenuti del nuovo show.

Kurt Sutter ha affermato:

L’impatto degli ultimi giorni di Jax ha ancora un effetto sulla comunità criminale, e decisamente anche per i Mayans. Questa è la vera eredità dei Sons. (…) L’idea originale è stata scritta due anni fa, è ambientato al confine, in una città immaginaria, ma sto giocando con il clima che stiamo vivendo. Questo non è uno show sulla politica, ma per continuare a mantenerlo autentico, non possiamo evitarla. So che molti che vedranno la serie penseranno: “ecco, si stanno basando su quello che sta succedendo proprio ora”. Ma come c**** avremmo potuto prevedere quello che sarebbe successo oggi due anni fa?

Edward James Olmos ha dichiarato:

Espande questo mondo verso nuove prospettive. Non c’è solo una critica sociale. Si parla di politica, religione e altri problemi che non sono stati toccati in SOA.

Quanto al resto, Sutter ha anche commentato il possibile ritorno dei protagonisti storici:

Voglio lasciare quella mitologia dove sta, e nel modo in cui si è conclusa, soprattutto con i personaggi principali. Voglio che le persone possano continuare a immaginare come la storia è continuata o cosa è accaduto dopo.

La serie debutterà su FX il 4 settembre 2018.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: variety

Consigliati dalla redazione