Ieri vi abbiamo riportato sulle pagine di BadTaste che Quentin Tarantino ha scelto l’attore australiano Damon Herriman per interpretare Charles Manson nell’atteso Once Upon a Time in Hollywood. Oggi apprendiamo che anche David Fincher ha trovato il proprio interprete per il serial killer, che apparirà nella seconda stagione di Mindhunter. Si tratta dello stesso attore.

Mentre Netflix non ha commentato l’informazione, alcune fonti svelano che Herriman sarà un Charles Manson degli anni ’80, quindi molto dopo i noti fatti di sangue della fine degli anni ’60 e con il serial killer già in galera. Sempre secondo indiscrezioni, anche se il casting nel film di Tarantino è stato annunciato prima, in realtà Herriman sarebbe legato da tempo a Mindhunter, e addirittura avrebbe girato le proprie scene lo scorso luglio.

Once Upon a Time in Hollywood arriverà nelle sale americane il prossimo 26 luglio 2019, mentre ancora non c’è una data d’uscita per la seconda stagione di Mindhunter. Dovremo quindi aspettare per sapere quale incarnazione del serial killer vedremo per prima.

Nel cast dello show ci sono Jonathan Groff (Looking), Holt McCallany (Sully), Anna Torv (Fringe), Hannah Gross (Salvo) e Cameron Britton. David Fincher dirigerà due episodi della seconda stagione.

Il creatore della serie è Joe Penhall (The Road), mentre David Fincher (Gone Girl, The Social Network, Zodiac), Joshua Donen (Gone Girl, The Quick and the Dead) Charlize Theron (Girlboss, Hatfields & McCoys) e Cean Chaffin (Gone Girl, Fight Club) sono i produttori esecutivi.

MINDHUNTER ha come protagonisti due agenti dell’FBI (Jonathan Groff e Holt McCallany) che devono addentrarsi nella mente dei serial killer per aiutare con le indagini. Tra i filmmaker coinvolti dietro la macchina da presa ci sono Asif Kapadia e Tobias Lindholm. Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie alla nostra scheda.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: collider

Consigliati dalla redazione