Come ogni anno il Comic-Con di San Diego è il nostro punto di partenza per tornare a parlare di spoiler e delle nuove stagioni delle serie dell’Arrowverse ed in particolare di The Flash che – giunta al suo quinto anno di vita – sembra apprestarsi ad affrontare un terremoto all’interno del proprio cast con l’arrivo di Nora West Allen, interpretata da Jessica Parker Kennedy, la quale ha confessato al Team Flash di essere la figlia di Barry (Grant Gustin) ed Iris (Candice Patton) arrivata dal futuro e, per qualche ragione, rimasta imprigionata nel passato.

CORRELATO – Comic-Con 2018: Il panel di The Flash e il trailer della quinta stagione

A mettere sull’attenti i fan della serie durante il panel dedicato allo show, è stato però il produttore esecutivo Todd Helbing il quale ha annunciato con toni spettrali che nella prossima stagione vedremo “diverse morti“, il che – dopo la visione dello speciale trailer presentato al pubblico della Ballroom 20 – ha messo in allarme molti circa il futuro di un personaggio che ha già visto la propria vita appesa ad un filo due stagioni fa per mano di Savitar: Iris West.

Come dichiarato dalla stessa Patton, infatti, Nora sembrerà decisa ad ignorare la propria madre, mentre legherà molto con Barry, un fatto che in molti hanno interpretato come una sorta di difesa dal fatto che nel futuro la ragazza potrebbe non avere più una madre e sia quindi decisa ad evitare a tutti i costi di avvicinarsi troppo a lei sia per non soffrire troppo al momento della separazione (la giovane spera infatti di tornare nel suo tempo e si rivolge ai genitori proprio perché l’aiutino in questo senso), sia per evitare di esporre la triste verità, conoscendo i rischi che si corrono quando si interagisce con il tempo e si cambia la storia rivelando il futuro.
Un’altra teoria emersa dalle dichiarazioni rilasciate al SDCC 2018, nel quale è stato anche annunciato che nella prossima stagione vedremo un personaggio LGBT, è che Nora si rivelerà essere gay e questo potrebbe essere la causa dei rapporti tesi tra lei e la madre nel futuro, anche se considerata la mentalità aperta di Iris, ci sembra difficile che per lei la sessualità della figlia potrebbe costituire un problema.

Per quanto concerne gli altri personaggi, Helbing ha anticipato che vedremo una sorta di B-romance tra Cisco (Carlos Valdes) e Ralph, interpretato da Hartley Sawyer, e da poco promosso a regular nello show assieme alla Parker Kennedy ed a Danielle Nicolet (Cecile), e che i poteri di Cisco/Vibe verranno messi alla prova come non mai.
Tom Cavanagh, che ha invece ha interpretato nella serie una serie infinità di versioni di Harrison Wells, sarà quello che lui ha definito “Sherloque Wells“, un uomo estremamente intelligente, di cui forse però il Team farebbe bene a non fidarsi.
Novità anche per Danielle Panabaker, il cui personaggio di Caitlin Snow scoprirà molto del suo passato, comprese le origini del suo alter ego Killer Frost, la quale non è emersa in seguito all’esplosione dell’acceleratore di particelle e quindi non è un metaumano. A chiarire la posizione del personaggio potrebbe proprio essere la madre di Caitlin, la dottoressa Carol Tannhauser, interpretata da Susan Walters, che farà il suo ritorno nello show in uno dei primi episodi della quinta stagione, assieme al misterioso padre di del personaggio il cui ruolo – come annunciato da The Hashtag Show – è attualmente in fase di casting.
The CW ha anche recentemente annunciato l’inserimento del cast del personaggio di Spencer Young, alias Spin, che sarà interpretata da Kiana Madeira e che, nei fumetti della DC Comics, è un uomo. Spin che apparirà più volte nella quinta stagione, verrà introdotta per la prima volta nel 4° episodio ed è descritta come un’aspirante influencer dei social media che cerca l’occasione di diventare famosa quando scopre l’esistenza di un nuovo eroe a Central City.

Tra gli annunci più importanti di questa settimana, arriva – a seguito delle polemiche che hanno seguito la divulgazione di un’immagine non ufficiale del nuovo costume di The Flash – il primo poster ufficiale del supereroe.

All’inizio della settimana, in seguito all’uscita non autorizzata dell’immagine di Gustin che indossava il nuovo costume, il protagonista ha subito alcuni attacchi per la sua eccessiva magrezza, tanto da fargli sentire la necessità di rispondere sul suo profilo Instagram con queste parole:
Le cose sono andate così per quanto concerne la divulgazione di quella stupida foto. E’ una brutta foto che non sapevo fosse stata scattata e men che meno che sarebbe stata condivisa. Alcune cose devono essere sistemate per funzionare e ci arriveremo. In quanto alle prese in giro sul mio corpo, quella è la cosa che mi ha fatto arrabbiare di più. Per 20 anni io ed i miei genitori ci siamo sentiti dire da coetanei ed adulti che ero troppo magro. Ho dovuto faticare per accettarmi. Ma ci sono due pesi e due misure su cosa ci si senta autorizzati a dire sul corpo di un uomo. Personalmente faccio del mio meglio per restare in forma e rafforzarmi durante il corso di una stagione. Sono magro di natura ed il mio appetito è molto influenzato dal mio livello di stress. Nel corso di una stagione, il livello di stress che subisco arriva ad ondate, quindi acquistare peso per me è una sfida. Non sono stato io a scegliere un attore magro per il ruolo di The Flash. Sono andato ad un provino che non avrei mai sognato di superare. Ma eccomi qui, cinque stagioni dopo. Sono contento del mio corpo e di chi sono ed altri bambini che hanno la mia stessa corporatura o sono persino più magri, dovrebbero avere l’opportunità di sentirsi come me ora. Non solo questo, dovrebbero anche sentire che potrebbero essere un supereroe in TV o in un film o chiunque decidano di essere un giorno. Il costume che è stato concepito per me mi piace molto e credo che tutti lo amerete quando lo vedrete. Alcune cose sono state sistemate rispetto a quella foto e molte altre continueranno ad esserlo fino a che tutti non penseranno sia perfetto.

View this post on Instagram

Read this if you have good enough eyes.

A post shared by Grant Gustin (@grantgust) on

In termini di “cattivi” anche il big bad della quinta stagione non sarà un velocista, ma – come annunciato sempre a San Diego – Cicada, interpretato da Chris Klein (American Pie), descritto come un “rappresentante della classe operaia ingrigito dal tempo ed apparentemente normale la cui famiglia è stata distrutta dai metaumani” e che li vede quindi come una sorta di malattia della della società.

La quinta stagione di The Flash debutterà negli Stati Uniti martedì 9 ottobre su The CW.