Mentre Better Call Saul si avvicina alla fine della quarta stagione, riemerge ancora una volta il dibattito su quale show sia il migliore tra lo spin-off e la serie madre, Breaking Bad. Stavolta a presidiare una discussione online ci pensa niente di meno che Guillermo del Toro attraverso diversi tweet nei quali spiega il motivo per cui Better Call Saul sia migliore di Breaking Bad.

“Una piccola riflessione nel mezzo della nuova stagione di Better Call Saul: mi piace persino di più di Breaking Bad, non per essere un bastian contrario ma perché l’evidente posta in gioco sembra essere più piccola ma la rovina morale mi colpisce più profondamente, è più toccante…”

Successivamente del Toro ha aggiunto che “con Walter White [che diventa Oscuro (l’opposto di White)] si segue una gigantesca trasformazione e disfatta. Better Call Saul ti prende per mano mentre Jimmy diventa Saul Goodman (nulla di buono in lui) con piccole e dolorose cadute.”

In seguito il regista ha dichiarato che secondo lui la chiave di tutto è il personaggio di Kim: “Anche nella sua relazione con Chuck, Jimmy era un diavolo tentatore, in qualche modo amava vedere Chuck sminuito. Entrambi i fratelli volevano vedere l’altro “a terra”. Delineato magnificamente.”

Anche il regista Darren Aronofsky ha espresso il suo parere confermando quanto detto in precedenza da del Toro.

E infine arrivano i ringraziamenti anche di Rhea Seehorn, l’interprete di Kim, che ringrazia il regista per le belle parole spese su Better Call Saul.

Che cosa ne pensate? Lasciate un commento.

Consigliati dalla redazione