La nona stagione di The Walking Dead sarà sicuramente una delle più sorprendenti, in primis perché la storia riprenderà un anno e mezzo dopo il finale andato in onda ad aprile e secondo perché due personaggi cardine lasceranno la serie entro il midseason finale. Sebbene Andrew Lincoln (Rick Grimes) abbia più volte ammesso di essere nervoso per l’ultima scena con la quale saluterà i fan, il compito di rappresentare un addio perfetto spetta agli sceneggiatori, guidati dalla produttrice esecutiva Angela Kang. “Vogliamo fare il meglio per questo personaggio”, ha spiegato la showrunner. “Questa cosa è stata al centro dei miei pensieri praticamente ogni giorno a partire dal momento in cui mi svegliavo la mattina”.

La pressione per la Kang è tanta dal momento che anche Lauren Cohan, che ha interpretato Maggie sin dalla seconda stagione, lascerà la serie dopo sei episodi. (L’attrice si unisce a Scott Foley per l’imminente midseason drama della ABC Whiskey Cavalier).

Come vi avevamo anticipato all’inizio dell’articolo la storia riprenderà un anno e mezzo dopo gli eventi del finale dell’ottava stagione e il salto temporale non era mai stato utilizzato in questo modo. Quando ritroveremo i personaggi principali, la loro vita scorrerà in maniera semplice e senza troppi intoppi. Le risorse come la benzina e i proiettili si sono dimezzate e di conseguenza c’è stato un ritorno a un mondo più primitivo.

“Il passaggio dalle macchine ai cavalli e dalle pistole alle armi a mano dà un nuovo tocco a quello che stanno facendo i nostri personaggi,” ha detto la Kang. Anche Andrew Lincoln ha parlato di un ritorno alle origini, ossia a quando Rick Grimes andava in giro a cavallo. “Ci stiamo muovendo verso i cowboy e gli zombie”.

Nonostante Carl sia morto nella scorsa stagione, la presenza del personaggio continuerà a farsi sentire. “Gran parte dell’energia, sicuramente proveniente dal punto di vista di Rick, è guidata dal dolore e dal fatto che nessuno permetterà che Carl sia morto invano,” ha rivelato Lincoln. La Kang ha poi aggiunto che alle persone ancora interessa il messaggio di Carl e infatti sostenere la sua visione sarà una vera e propria sfida.

La decisione di Rick rispetto al destino di Negan ancora non è stata superata da Maggie e dai suoi alleati come Jesus (Tom Payne) e Daryl (Norman Reedus). “Loro hanno fatto un patto per vendicare le morti di quelle persone che hanno perso durante il corso della guerra,” ha detto la Kang.

Maggie, ora a capo della colonia agraria di Hilltop e mamma del piccolo Hershel, nasconde sentimenti contrastanti per Rick. “Hanno un problema di base molto profondo per via di come le cose sarebbero dovute andare da un certo momento in poi,” ha spiegato la Kang, “e in che modo dovranno andare avanti”.

Nel mentre, Rick e Michonne stanno vivendo “una relazione matura e piena di amore, profondamente solidale e rispettosa”, ha detto Lincoln. Anche Carol (Melissa McBride) ed Ezekiel (Khary Payton) sono ormai una coppia. “Carol ha subito abusi e vissuto diversi traumi, ed Ezekiel è molto diverso da lei. Nonostante questo, i due si bilanciano perfettamente”, ha commentato la Kang.

Mentre Negan vive il suo tempo in prigione, “Rick ha iniziato a fargli visita, e anche altri interagiscono con lui in modi molto interessanti”, ha anticipato la Kang.

Ma la tregua è breve perché il gruppo degli Whispers sta arrivando. Guidati da Alpha (Samantha Morton di Harlots) e dal suo braccio destro Beta (Ryan Hurst di Sons of Anarchy), gli Whispers sfideranno la democrazia di Hilltop.

La nona stagione della serie debutterà in America, sulla AMC, il prossimo 7 ottobre. In Italia verrà trasmessa da FOX (Sky, canale 112). La première si intitolerà A New Beginning, è stata scritta dalla nuova showrunner Angela Kang e diretta dal veterano Greg Nicotero.

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Consigliati dalla redazione