Solo ieri è stato annunciato che Naomi Watts sarà tra i protagonisti dello spin-off di Game of Thrones ambientato nell’Età degli Eroi. Ma come sappiamo all’inizio erano cinque i progetti potenziali adocchiati dalla HBO. Al momento solo uno di questi è stato ordinato, ma stando alle dichiarazioni di George Martin ci sarebbe spazio anche per altri.

L’autore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ha così dichiarato:

Nel frattempo, ci sono altri due possibili prequel che sono attivamente in sviluppo. Non posso dirvi il soggetto di questi progetti, mi piacerebbe poterlo fare. I lettori tra di voi potrebbero però voler prendere una copia di Fire & Blood in uscita il prossimo 20 novembre.

Si tratta di un testo scollegato dalla saga principale, che racconta le vicende dei Targaryen prima degli eventi della serie tv e dei romanzi. Si tratta di un indizio sul soggetto di quei progetti?

Il primo spin-off si svolgerà durante la cosiddetta Età degli Eroi, migliaia di anni prima degli eventi descritti nella serie madre. La “lunga notte” citata da Martin fa parte di questo periodo. Per ulteriori dettagli su questo periodo storico immaginato da George Martin, vi rimandiamo al nostro approfondimento. 

Allo stato attuale, la HBO sta cercando un regista e il resto del cast per il progetto. Secondo alcune recenti indiscrezioni le riprese del progetto inizieranno a febbraio ai Titanic Studios di Belfast, nell’Irlanda del Nord, casa delle riprese di Game of Thrones.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

La nona stagione di Game of Thrones arriverà sugli schermi televisivi nel 2019, forse a giugno. Potete rimanere aggiornati sullo show grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Consigliati dalla redazione