Sappiamo bene che il Frank Underwood di Kevin Spacey non comparirà nella sesta e ultima stagione di House of Cards, ma ciò non toglie che il personaggio avrà comunque un’influenza su di essa.

Come è stato annunciato dai vari trailer che anticipano gli ultimi otto episodi dello show, che saranno disponibili su Netflix a partire dal 2 novembre, l’uscita di scena di Underwood è stata giustificata nel modo che tutti si aspettavano, ovvero con la sua morte.

In occasione dell’ultimo red carpet dedicato alla serie, il co-showrunner Frank Pugliese ha voluto però precisare che Frank farà ancora parte della storia: “La sua presenza si sente ancora in questa stagione. Sarebbe stato irresponsabile negare che quel personaggio sia mai esistito“.

Ma com’è stato lavorare senza Spacey? La star Robin Wright — volto di Claire Underwood — ha chiarito che le cose sono andate per il verso giusto:

In quello show siamo tutti parte di una famiglia affiatata, e tutti erano impegnati a fare del loro meglio per ‘House of Cards.’ Il che significava concluderlo. Dare ai fan ciò che volevano. Dare una chiusura alla storia, giungere alla conclusione che da sempre guardava a [Claire Underwood] come alla prima donna presidente. E, cosa ancora più importante, il ‘perché non dare a queste persone che avevano un lavoro la sicurezza che si aspettavano e che meritavano?’

Nel cast dello show, oltre alla protagonista Wright, troveremo le new entry Diane Lane, Greg Kinnear e Cody Fern. Tra i ritorni nel cast Michael Kelly, Jayne Atkinson, Patricia Clarkson, Constance Zimmer, Derek Cecil, Campbell Scott e Boris McGiver.

Come detto, la sesta e ultima stagione di House of Cards, che sarà composta da otto episodi, arriverà su Netflix il prossimo 2 novembre. In Italia (così come accaduto per le precedenti cinque) andrà in onda in prima visione su Sky Atlantic.

Fonte: Variety

Consigliati dalla redazione