Il prequel di Game of Thrones, che vedrà tra i protagonisti Naomi Watts, non potrà contare sulla presenza della famiglia Targaryen.

Questo è ciò che ha rivelato George R.R. Martin, creatore de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, in una recente intervista rilasciata a EW, dove ha anche specificato che la potenziale serie — che potrebbe portare il titolo di ‘The Long Night’ — sarà ambientata ben 5000 anni prima rispetto agli eventi della serie madre.

Martin ha spiegato:

È ambientato circa 5000 anni prima. Westeros è un posto molto diverso. Non c’è Approdo del Re. Non c’è alcun Trono di Spade. Non ci sono i Targaryen. Ci rapporteremo con un mondo diverso e più vecchio, e se tutto va bene sarà uno dei lati divertenti della serie.

Scritta da Jane Goldman — che ricoprirà anche il ruolo di showrunner — insieme a Martin, la serie prequel racconterà il declino dall’Età dell’Oro degli Eroi, la successiva decadenza, i segreti della storia di Westeros e le vere origini degli Estranei.

Allo stato attuale, la HBO sta cercando un regista per il pilot e il resto del cast. Secondo alcune recenti indiscrezioni le riprese dovrebbero iniziare a febbraio ai Titanic Studios di Belfast, nell’Irlanda del Nord, casa delle riprese di Game of Thrones.

L’ottava stagione di Game of Thrones arriverà sugli schermi televisivi nell’aprile del 2019. Potete rimanere aggiornati sullo show grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Consigliati dalla redazione