Jeph Loeb, capo della divisione televisiva della Marvel, si è unito all’omaggio a Stan Lee, recentemente scomparso. Lo ha fatto ricordando la particolare esperienza con la ha visto lavorare insieme all’autore sul set di Heroes, dove Stan Lee è apparso brevemente per uno dei suoi classici cameo.

Jeph Loeb ha ricordato che Stan Lee nell’occasione doveva interpretare l’autista di un autobus sul quale saliva il personaggio di Hiro, interpretato da Masi Oka. L’unica battuta di Stan Lee era il semplice saluto “Hi there”. Tuttavia, nel momento in cui si è iniziato a girare, Stan ha improvvisato uno scambio al quale l’attore si è adeguato:

– Allora, giovanotto, dove sei diretto?

– Sto cercando di arrivare in California.

– Bene, ho delle buone notizie per te! Siamo diretti lì, quindi sali a bordo.

Jeph Loeb ha commentato con qualcosa del tipo: “beh, immagino che questo valga come “hi, there” nel mondo di Stan”. In realtà nella scena poi andata in onda lo scambio si è evoluto in qualcos’altro. Stan Lee chiede al personaggio se viaggerà da solo, e lui risponde di sì.

Loeb ha poi dichiarato di aver cercato di coinvolgere Stan Lee in tutte le serie Marvel, ma per quelle ambientate a New York, come quelle di Netflix, era difficile per lui arrivare dalla California. L’apparizione preferita da Jeph Loeb è all’interno di un fumetto, precisamente al matrimonio di Reed Richards e Sue Storm, in cui sia Stan Lee che Jack Kirby sono tra gli invitati.

Ecco cosa ha poi dichiarato infine Loeb:

Era un eroe, un brillante narratore, un fantastico venditore e un promotore senza pari. Ha davvero preso in mano l’industria dei fumetti e ha detto al mondo che questi non erano solo per i bambini. Questa è letteratura.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: EW

Consigliati dalla redazione