Game of Thrones si concluderà con gli episodi dell’ottava stagione che andrà in onda a partire dal mese di aprile e Maisie Williams e John Bradley, interpreti di Arya Stark e Samwell Tarly, sono in Brasile per partecipare alla Comic Con Experience, dove hanno risposto in diretta Facebook ad alcune domande poste dai fan.
I due interpreti hanno raccontato cosa ha significato per loro lavorare per realizzare uno show che è diventato popolare in tutto il mondo e di come personaggi come quello di Arya abbiano aperto la strada ad altre figure femminili determinate e dal carattere forte in televisione.

Maisie ha poi anticipato:

Alcune delle parti più eccitanti di questo show avverranno nella prossima stagione, quindi non ne posso parlarne molto.

Arya sarà coinvolta in alcune sequenze epiche e la sua interprete ha poi aggiunto:

Girare la mia ultima scena è stato davvero emozionante, ma all’inizio di questa stagione conclusiva ho detto a me stessa ‘Mi godrò semplicemente ogni secondo’ e penso di averlo fatto; anche se mi si spezza il cuore nel dire addio ad Arya è decisamente meglio rispetto a fare qualcosa fino alla morte o fino a quando siamo tutti stufi di lavorarci. Tutte le cose positive devono finire e sembrava il momento giusto. È davvero triste dire addio ad Arya, significa così tanto per tutti noi, ma credo ne valga la pena.

Bradley ha aggiunto sul dire addio allo show:

Provo lo stesso. Ogni anno siamo tornati sul set e ci siamo immersi in questi personaggi e, anche se Sam ha a che fare con molto dolore e problemi, era sempre bello tornare ritornare e scoprire cosa gli sarebbe accaduto. Ora mi sembra quasi di abbandonarlo perché non avrò più a che fare con lui. Da un punto di vista divertente diventano quasi delle persone reali e speri semplicemente che siano felici. Ma è difficile dire addio, è una separazione realmente emozionante.

L’attore ha inoltre spiegato che alle volte è stato difficile assistere alla realizzazione di qualche sequenza dall’esterno, anche se non avrebbe scambiato la sua parte con nessuno:

Ogni singola scena ispira un cambiamento nei personaggio che nessuno poteva prevedere. Quindi ideare la progressione della storia di questi personaggi nel corso dell’intera serie è stato un lavoro davvero stancante perché non rimangono mai uguali, da un episodio all’altro. Imparano, crescono, compiono delle esperienze e si evolvono in contemporanea, ed è questo il privilegio rappresentato dall’interpretare questi ruoli.

Ecco inoltre alcune foto e video dall’evento in corso in Brasile:

https://twitter.com/wxlfgirlarya/status/1070777936456925187

Che ne pensate? Lasciate un commento!

L’ottava e ultima stagione di Game of Thrones sarà composta da soli sei episodi, e il suo arrivo sulla HBO è previsto nel mese di aprile
Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Winter is coming

Consigliati dalla redazione