Il personaggio del commissario di polizia svedese Kurt Wallander è già apparso in nove film, una serie svedese, una serie della BBC. Ora il detective tornerà in un’inedita versione giovanile grazie a Netflix, che ha ordinato una serie intitolata Young Wallander, liberamente ispirata ai romanzi di Henning Mankell.

La serie seguirà un Kurt Wallander poco più che ventenne alle prese col suo primo caso, mentre tenta di dimostrare di essere un bravo poliziotto appena laureatosi.

I precedenti adattamenti dei romanzi comprendono, come detto, nove film usciti tra il 1994 e il 2005 con protagonista Rolf Lassgård nel ruolo principale, una serie svedese che ha visto Krister Henriksson protagonista per tre stagioni e, più recentemente, una serie della BBC acclamata dalla critica con Kenneth Branagh nei panni del commissario.

La nuova serie è la prima a incentrarsi attorno a un Wallander giovanile e consisterà in sei episodi. Young Wallander presenterà attori britannici e svedesi in una serie creata e prodotta da Yellow Bird UK, società del gruppo Banijay che già aveva prodotto l’adattamento con Branagh. Berna Levin, direttore creativo di Yellow Bird UK, ha detto della prossima serie Netflix:

“L’amato detective di Henning Mankell, Kurt Wallander, ha un posto speciale nei nostri cuori poiché il suo show eponimo è stato la prima produzione seriale di Yellow Bird. Quindi, è con enorme gioia e orgoglio che intraprendiamo questo nuovo viaggio insieme a Netflix come la nostra prima produzione attraverso Yellow Bird UK. Incontrare Wallander da giovane ed esplorare come i tempi e le sue nuove esperienze lo modelleranno per diventare l’uomo che già conosciamo e amiamo è un’occasione da brivido. Siamo fiduciosi che possa affascinare il nuovo pubblico e deliziare ancora una volta i suoi fan di vecchia data con la sua acuta intelligenza, l’entusiasmo giovanile e la sua inconfondibile umanità.”

“I romanzi di Wallander hanno venduto 40 milioni di copie e sono stati tradotti in oltre 40 lingue diverse, pur rimanendo fedeli e autentici al noir svedese che Mankell ha contribuito a creare”, ha aggiunto Erik Barmack, responsabile dei prodotti originali internazionali di Netflix.

La serie fa parte della spinta di Netflix verso più titoli originali internazionali, che è sfociata in numerosi progetti di acquisizione da studi di produzione stranieri. Il gigante dello streaming ha recentemente dimostrato interesse per le serie europee come Dark e Babylon Berlin, e sta facendo breccia nei mercati asiatici, con un particolare focus su Bollywood e sui drama coreani.

La produzione di Young Wallander dovrebbe partire all’inizio dell’anno prossimo.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: SlashFilm

Consigliati dalla redazione