Netflix sa sicuramente come promuovere i suoi progetti.

Il film evento Bandersnatch della serie Black Mirror è stato un evento mondiale che ha fatto molto parlare di sé. Così tanto che ora, una serie di temporary store legati alla storia sono comparsi in tutto il Regno Unito, rompendo definitivamente la barriera tra la realtà e lo show.

TV Guide ha riportato che sono stati trovati moltissimi negozi nelle principali città del Regno Unito come Londra e Birmingham progettati sotto il nome di Tucker’s Newsagent and Games, un negozio di videogiochi che compare anche nel film. A quanto pare però non è possibile entrare in nessuno di questi store, i passeggiatori possono tranquillamente guardare attraverso le vetrate e dare un’occhiata alla vasta gamma di oggetti ispirati all’episodio interattivo.

La storia ruota attorno a Stefan, un giovane programmatore che trasforma un romanzo fantasy in un gioco. Presto, realtà e mondo virtuale si mescolano e iniziano a creare confusione. Bandersnatch è ambientato nel 1984, all’alba dell’industria videoludica e il gioco di Stefan attira l’attenzione di un’azienda chiamata TuckerSoft. Fondamentalmente, l’obiettivo è quello di aiutare Stefan a completare il suo gioco e ottenere un’ottima recensione. Ma le cose cominceranno rapidamente a sgretolarsi e il finale di Bandersnatch dipenderà proprio dalle scelte che ogni “giocatore” farà durante l’episodio.

Che cosa ne pensate di questa iniziativa? Lasciate un commento.

Consigliati dalla redazione