Carol Burnett, durante il discorso pronunciato sul palco dei Golden Globes in occasione del premio alla carriera che le è stato assegnato, ha voluto commentare i cambiamenti avvenuti nel mondo televisivo negli ultimi anni.
L’icona del piccolo schermo ha infatti dichiarato:

Alle volte mi sorprendo mentre sto sognando a occhi aperti di essere di nuovo giovane e rifare tutto da capo, poi mi rendo subito conto che ciò che abbiamo fatto all’epoca non potrebbe essere realizzato ora.

Al centro della sua riflessione c’è infatti la convinzione che un programma come The Carol Burnett Show non potrebbe essere prodotto perché avrebbe dei costi troppo elevati dovendo avere a disposizione ogni settimana un’intera orchestra, dodici ballerini, molti costumi, co-conduttori e guest star. Lo show comico è andato in onda per undici stagioni e l’attrice ha ringraziato per l’esperienza incredibile vissuta accanto a Harvey Korman, Vickie Lawrence, Lyle Waggoner e Tim Conway.
Carol ha proseguito sottolineando:

I network semplicemente non spenderebbero i soldi. Il pubblico di oggi, tristemente, potrebbe non sapere mai cosa si sta perdendo, quindi bisogna essere grati delle repliche su YouTube. Ci è stato dato un dono, una tela da dipingere con i nostri talenti, per far ridere le persone, o farle piangere, o entrambe le cose.

Che ne pensate? Ha ragione la star?

Fonte: Deadline

Consigliati dalla redazione