La serata di ieri dei Golden Globes ha visto trionfare nella categoria Miglior Attrice in una miniserie o film tv Patricia Arquette. L’attrice, premiata per il suo ruolo nella miniserie Escape at Dennamora, ha commentato il proprio approccio al ruolo. La miniserie si svolge all’interno di una prigione e racconta la fuga di due detenuti, interpretati da Paul Dano e Benicio Del Toro, con la complicità, anche inconsapevole, di una donna di nome Joyce Mitchell.

Ecco cosa ha dichiarato l’attrice:

Credo ci siano molte Joyce a questo mondo. Credo che Joyce sia una persona invisibile nel mondo, e penso che abbia una forma di depressione, che è qualcosa di cui secondo me gran parte degli americani ha sofferto negli ultimi due anni.

L’attrice ha ricordato i momenti durante le riprese in una vera prigione:

Questa prigione era stata costruita all’inizio del secolo. Camminavamo nei corridoi, e poi c’erano vicoli ciechi. Non si sapeva cosa c’era dietro l’angolo, ed era molto freddo d’inverno. Ci sono persone con malattie mentali non trattate, ed è spaventoso lavorare lì, ed essere un detenuto. Comunque è stato molto interessante anche solo poter conoscere il complesso carcerario americano e la pressione del sistema carcerario su tutti coloro che ne sono coinvolti.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: deadline

Consigliati dalla redazione