343 Industries, studio che produce la celebre saga di videogiochi Halo, ha aggiornato i propri fan sulla serie live-action in sviluppo presso Showtime.

Kiki Wolfkill, a capo della sezione transmedia, ha riflettuto su ciò che è accaduto nel 2018, in particolare sull’addio del produttore esecutivo Ruper Wyatt che doveva dirigere diverse puntate della serie. Questo però non ha rallentato i lavori:

È stato un anno di slancio ed energia, e anche qualche inciampo. Ma siamo felicemente esausti alla fine di quest’anno. Similmente allo sviluppo di un videogioco, negli ultimi mesi abbiamo preso la corsa raffinando le sceneggiature, realizzando concept e prototipi. Al contrario di un videogioco, si tratta di prototipi e modellini reali, qualcosa di molto emozionante per noi. Ci sono stati voli brevi, voli lunghi (chiedete a Frank a proposito dello stato del suo volo unobtanium), chiamate skype e sessioni di lavoro che ci hanno dato tantissimo entusiasmo in vista del ritorno al lavoro a gennaio per continuare a costruire le fondamenta della serie. Nel frattempo stiamo discutendo con i registi e condivideremo dettagli non appena torneremo.

Protagonista della serie sarà Master Chief, di cui finalmente si scoprirà il volto, un guerriero spartano “fisicamente imponenente”. Il personaggio sarà una presenza regolare nello show, elemento che fa appunto prevedere che si scoprirà qualche dettaglio in più relativo al suo aspetto e alla sua storia.

Nelle puntate appariranno poi la Dottoressa Catherine Halsey che era presente in Halo: Reach, Halo 4 e Halo 5: Guardians, e un personaggio femminile di origine asiatica, chiamato Jenny, creato per il nuovo progetto e che dovrebbe avere un’età compresa tra i 18 e i 20 anni.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: 343Industries

Consigliati dalla redazione