NBCUniversal ha annunciato che nei primi mesi del 2020 lancerà il proprio servizio di streaming e alla guida del progetto c’è Bonnie Hammer.
La piattaforma sarà sostenuta a livello economico dalla pubblicità e gli abbonati alla pay-TV di proprietà dell’emittente negli Stati Uniti non dovranno pagare alcun costo di abbonamento. Comcast Cable e Sky offriranno inoltre il servizio ai loro 52 milioni di utenti negli Stati Uniti e in Europa. Una versione priva di pubblicità sarà disponibile, ma in questo caso a pagamento, e sarà possibile abbonarsi al servizio anche se non si è abbonati alla pay TV.

NBCU manterrà il controllo su alcuni titoli del proprio catalogo, continuando però a stringere accordi con altre case di produzione e piattaforme. Il progetto sembra legato all’acquisizione da parte della Disney di 21st Century Fox che permetterà allo studio di avere un controllo, stimato in circa il 60%, su Hulu e, di conseguenza ben 25 milioni di abbonati a disposizione, portando quindi all’ideazione di una realtà “concorrente”.

Steve Burke, amministratore delegato di NBCUniversal, ha dichiarato:

NBCUniversal possiede alcune delle proprietà intellettuali di maggior valore al mondo e degli incredibili talenti, di fronte e dietro la telecamera. Molti degli show più visti sulle piattaforme di streaming maggiormente popolari sono dei nostri prodotti. Il nostro nuovo servizio sarà diverso da quelli già presenti sul mercato e sarà costruito sui punti di forza della società, con il grandioso contenuto di NBCUniversal e l’esperienza in campo tecnologico, si rivolgerà a un pubblico molto ampio e potrà contare sul sostegno di Comcast Cable e Sky. Le persone stanno guardando sempre più contenuti di tipo premium, ma vogliono maggiore flessibilità e valore.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline

Consigliati dalla redazione