Ha preso il via su History una nuova serie intitolata Project: Blue Book. Si tratta di un drama creato da Robert Zemeckis, basata sulle vere indagini Top Secret legate agli oggetti volanti non identificati, ovvero gli UFO, e ai fenomeni inspiegabili che vennero esaminati dall’aviazione degli Stati Uniti dal 1952 al 1969.

Il regista ha accompagnato il lancio della serie con le seguenti dichiarazioni:

Una delle cose che mi coinvolge di più è iniziare con la storia e poi estrapolare elementi da quella storia. Le cose si fanno interessanti quando tutto si mescola insieme, ed è per questo che mi sono innamorato della proposta per Project: Blue Book fin dall’inizio. Credevo fosse una grande idea per una serie tv con una premessa che si presta a raccontare storie fantastiche e coinvolgenti. La sfida, e ciò che la rende interessante è che ci sono diverse avventure basate su questi fenomeni diversi. Quindi questi incidenti capitano, ma c’è anche un nucleo centrale nella storia che tiene tutto insieme, e questo penso sia abbastanza unico nella televisione. Praticamente è come avere una serie antologica, ma senza essere un’antologia. Questo è emozionante. Ho pensato che fosse la cosa migliore del progetto e quella più stimolante. Inoltre ha un look molto particolare e interessante, è qualcosa di mai visto prima in televisione. Mi piace moltissimo il design della serie.

Al centro della trama c’è il dottor J. Allen Hynek (Gillen), un brillante professore universitario che viene assunto dai militari per guidare questa operazione clandestina chiamata Project Blue Book, indagando su migliaia di casi, di cui oltre 700 sono tuttora irrisolti. Ogni episodio trae ispirazione dalle ricerche compiute, unendo teorie sugli UFO con eventi realmente accaduti in una delle epoche più misteriose nella storia degli Stati Uniti.

Le indagini affronteranno eventi inspiegabili avvenuti in West Virginia, North Dakota, Texas e Alabama, approfondendo così tematiche come la fiducia, l’istinto, le notizie false diffuse dai media e le coperture governative.

Nel cast ci sono anche Neal McDonough (Arrow), nel ruolo del generale James Harding che riceve il compito di occuparsi della nuova divisione, Michael Harney (Orange Is The New Black), con il ruolo del potente e criptico generale Hugh Valentine, Laura Mannell che sarà Mimi Hynek, ovvero la moglie di Allen, e Ksenia Solo con la parte di Susie Miller, una donna che attira l’attenzione e ha una sicurezza per cui provare invidia e il cui fascino è più profondo rispetto al semplice aspetto fisico.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: deadline

Consigliati dalla redazione