Il 150° episodio di Arrow, intitolato Emerald Archer, e quello che andrà in onda questa sera negli Stati Uniti, intitolato Star City Slayer, hanno portato e porteranno probabilmente ad una svolta nella settima stagione dello show che, rispetto allo scorso anno ed in mano alla nuova showrunner Beth Schwartz, ha fatto molti progressi in termini narrativi, ponendo in parte rimedio ad una situazione che rischiava di diventare stantia per la serie.

Negli ultimi minuti di Emerald Archer sono stati aggiunti due elementi importanti all’interno dei flashforward: il primo è l’introduzione Connor Hawke (James Arnold Taylor), il figlio di Diggle e Lyla, il secondo è la rivelazione del vero nome di Blackstar, interpretata da Katherine McNamara, che nel breve dialogo con Connor, il ragazzo chiama appunto Mia, riferendosi probabilmente al personaggio fumettistico di Mia Dearden. Ma chi sono questi due personaggi?
Nei fumetti Connor è il figlio di Oliver QueenSandra Hawke, creato da Kelley Puckett Jim Aparo, ed apparso per la prima volta nel 1994 in Green Arrow, ma nella serie televisiva il personaggio ha tutt’altra origine.
John Diggle, Jr., detto JJ, alias Connor è apparso per la prima volta nell’Arrowverse nel 6° episodio della prima stagione di Legends of Tomorrow, intitolato Star City 2046, nei panni di Green Arrow: qui, dopo aver incontrato le Leggende in viaggio nel futuro e un Oliver Queen che credeva morto, il ragazzo spiega di aver cambiato nome perché non si sentiva degno di portare quello del padre, la cui morte non era riuscito ad impedire.
Più avanti in Arrow, precisamente nella terza stagione, Lyla dà alla luce una bimba avuta da Diggle che la coppia chiamerà Sara, in onore dell’allora defunta Sara Lance, che tuttavia verrà cancellata dall’esistenza quando Barry Allen cambierà la timeline durante il Flashpoint, trasformandosi così in John Diggle Jr., lo stesso personaggio che abbiamo visto – da adulto – nei flasforward di Emerald Archer e che è chiaramente in ottimi rapporti con la misteriosa Blackstar, il cui nome – come abbiamo anticipato – abbiamo da lui appreso essere Mia, un probabile riferimento a Mia Dearden.

Nei fumetti Mia Dearden, creata da Kevin Smith Phil Hester, è apparsa per la prima volta nel 2001 dietro la maschera di Speedy (che ha ispirato nello show televisivo il personaggio omonimo interpretato da Willa Holland) ed era un’adolescente in fuga da un padre violento che, incapace di sopravvivere per le strade, finisce per innamorarsi di un uomo di nome Richard che, in cambio di cibo e protezione la obbliga a prostituirsi.
Mia verrà salvata da un cliente violento grazie all’intervento di Green Arrow con il quale decide di collaborare, allenandosi nell’arte del tiro con l’arco sotto la riluttante tutela di Oliver e sognando un giorno di diventare il nuovo arciere mascherato raccogliendo l’eredità del suo salvatore.
Mentre completa gli studi, Mia lavora presso il Centro Ricreativo Giovanile di Star City assieme al figlio di OliverConnor Hawke con il quale stringe un’amicizia.
La giovane scoprirà più avanti di essere affetta dal virus dell’HIV, contratto a causa del suo passato di prostituta e Oliver, che sentirà di doverle qualcosa in seguito a questa triste scoperta, farà di lei la propria spalla sul campo con il nome, appunto, di Speedy.
Per completare la sua istruzione la neo supereroina Speedy si unì – dietro richiesta di Oliver – ai Teen Titans che lasciò subito dopo Crisi infinita, la miniserie pubblicata dalla DC Comics nel 2005, in seguito alla quale riprese ad allenarsi assieme ad Oliver e Connor, entrando ufficialmente nel Team Arrow.
Dopo una parentesi sentimentale con Dodger, un ex criminale inglese divenuto vigilante ed alleato di Green Arrow, per il quale la ragazza si trasferì a Londra e da cui poi si separò, Mia tornò a vestire i panni di Speedy con un nuovo caratteristico costume nero che la distinguerà definitivamente dal verde indossato da Green Arrow e dal rosso di Red Arrow.

Ma le novità sulla serie non si fermano qui: nell’episodio che andrà in onda questa sera negli Stati Uniti, come si vede dal promo, il Team Arrow riunito e legittimato dal Dipartimento di Polizia, sotto il comando di Dinah, dovrà indagare su un pericoloso serial killer. Il fatto che la puntata in questione sia firmata dalla showrunner Beth Schwartz, già da solo ne rivela l’importanza per quello che sarà il prosieguo di una stagione che ancora non ha palesato, ad eccezione di Ricardo Diaz, un vero antagonista per Green Arrow.

Sebbene sia troppo presto per sapere se l’assassino in questione sarà il vero cattivo di stagione o se si limiterà in qualche modo ad esservi connesso, possiamo comunque rivelarvi qualche interessante anticipazione su questo personaggio nonché la sua identità. Il killer altri non è che Stanley Dover (Brendan Fletcher), il compagno di disavventura di Oliver a Slabside prima considerato un amico e poi rivelatosi un pazzo criminale, che riuscì a fuggire dal carcere di massima sicurezza nel 7° episodio di questa stagione ed il cui destino era fino ad ora rimasto un mistero.

Un altro interessante elemento che legherà Star City Slayer ai flashforward di questa stagione è quanto dal promo si intuisce accadrà a Dinah Drake alla quale verrà apparentemente tagliata la gola in uno scontro con l’assassino a cui il Team sta dando la caccia. I più attenti tra i fan avranno forse notato che la Dinah del futuro, che è tornata a vestire i panni di Black Canary, ha un’evidente cicatrice sul collo, ricordo probabilmente dello spiacevole scontro che avrà con Stanley e che forse avrà anche un effetto sui suoi poteri: come può infatti un canarino con la gola recisa continuare a cantare? Sebbene non conosciamo gli effetti a lungo termine di questa grave ferita, è plausibile pensare che gli autori abbiano forse cercato di trovare un modo per distinguere il più possibile Black Canary da Black Siren che, al momento, condividono il medesimo potere ed anche se non ci è dato di sapere se la nuova minaccia che sarà introdotta nell’episodio permarrà per il resto della stagione, tutte queste premesse sembrano indicare che sarà una di quelle puntate da non perdere.

La settima stagione di Arrow va in onda negli Stati Uniti ogni lunedì su The CW, mentre in Italia arriverà a partire da martedì 12 marzo 2019 su Premium Action.

Consigliati dalla redazione