Nel corso degli ultimi mesi, Netflix ha gradualmente cancellato tutte le serie ispirate ai fumetti Marvel prodotte dalla piattaforma streaming negli anni; ciò ha scatenato l’ira dei fan, e tra di essi ve n’è uno che non ha mancato di esprimere il proprio disappunto sui social: si tratta di Marshall Mathers, alias Eminem. L’artista ha usato Twitter lo scorso mercoledì per protestare contro la cancellazione di The Punisher:

Insieme alla cancellazione di The Punisher è stata annunciata anche la fine di Jessica Jones, mettendo fine alla fiorente partnership commerciale tra la Marvel e il colosso dello streaming.

Sei anni fa, nei primi giorni dell’espansione di Netflix nella programmazione originale, la Marvel e la società di Reed Hastings annunciarono quattro serie con sede a New York e una serie limitata. Chiunque abbia mai ascoltato un album di Eminem o visto 8 Mile sa che Marshall è estremamente fedele ai suoi amici, quindi comprendiamo i suoi sentimenti all’indomani di una serie a cui era particolarmente affezionato.

Inoltre, vale la pena ricordare come Eminem abbia condiviso un nemico proprio con The Punisher sulle pagine di un fumetto uscito nel 2009. Sì, per farla breve, Frank Castle alias The Punisher e Marshall Mathers sono stati inizialmente nemici sulle pagine della storia scritta di Fred Van Lente, ma presto hanno scoperto di avere un avversario comune e hanno collaborato per sconfiggere Barracuda e i suoi accoliti nel Parents Music Council, volto ad alimentare l’odio nei confronti del rap, nonché trasposizione dell’infausto Parents Music Resource Center.

The Punisher

Netflix non ha risposto al commento di Eminem. La cancellazione di The Punisher è arrivata esattamente un mese dopo il debutto della seconda stagione su Netflix.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: Deadline

Consigliati dalla redazione