Amazon ha pubblicato poco fa sui social della serie del Signore degli Anelli la quarta versione della mappa della Terra di Mezzo, accompagnandola con il quarto e quinto verso dell’Anello:

Uno per l’Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra nera scende.

La prima cosa da notare è l’ordine in cui sono stati rilasciati questi aggiornamenti: il secondo aggiornamento è arrivato tre giorni dopo la pubblicazione del primo (“Tre anelli ai re degli elfi”), il terzo è arrivato sette giorni dopo il secondo (“Sette ai principi dei Nani”), il quarto arriva nove giorni dopo la pubblicazione del terzo (“Nove agli uomini mortali”).

Ecco quindi che l’aggiornamento odierno, in cui si parla di “Uno per l’Oscuro Signore”, dovrebbe essere seguito da un ulteriore aggiornamento domani. Ovviamente terremo gli occhi aperti, anche perché rimangono gli ultimi tre versi dell’anello, che ipotizziamo verranno inseriti tutti insieme nell’aggiornamento di domani:

«Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle loro rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l’Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra nera scende.
Un Anello per domarli, un Anello per trovarli,
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli.
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra cupa scende.»

L’aggiornamento odierno è il più massiccio finora. Sono state aggiunte alcune strade: c’è la via che collega i Porti Grigi (Mithlond) ai Colli Ferrosi, quella che sempre dai Porti Grigi scende giù sotto le Montagne Nebbiose e arriva fino a Minas Ithil, e quella che dal Cancello Nero costeggia l’Anduin e scende fino al selvaggio Harad. Aggiunti poi moltissimi fiumi e diverse città – tutte con i nomi in Sindarin, la lingua grigia elfica.

Ecco la lista dei nomi completa dei nuovi nomi, saltano subito all’occhio Minas Ithil & Minas Anor (non Minas Morgul e Minas Tirith) e l’Orodruin (Barad-Dur), i cui nomi antichi in Sindarin confermerebbero l’ambientazione tra la fine della Seconda Era e l’inizio della Terza Era:

 

One for the Dark Lord on his dark throne. In the Land of Mordor where the Shadows lie.

Pubblicato da The Lord of the Rings on Prime su Mercoledì 6 marzo 2019

 

Le riprese della prima delle previste cinque stagioni (più un potenziale spinoff) dovrebbero iniziare quest’anno, con una messa in onda nel 2020, o forse addirittura nel 2021, su Amazon Prime Video.

L’accordo con la Tolkien Estate, la HarperCollins e la New Line Cinema, ottenuto da Amazon per 250 milioni di dollari, prevede che il colosso del reail online avvii la produzione entro due anni. Quanto ai costi, il preventivato budget di 500 milioni di dollari è destinato a raddoppiare, almeno secondo le stime, e quindi ad arrivare a un miliardo.

Gli sceneggiatori della serie saranno JD Payne Patrick McKay (Jungle Cruise).

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!