Cowboy Bebop, l’adattamento live-action della popolare serie animata, ha trovato i suoi primi interpreti: John Cho (Star Trek), Mustafa Shakir (Luke Cage), Daniella Pineda (What/If) e Alex Hassell (The Miniaturist).

Il progetto destinato a Netflix sarà scritto e prodotto da Chris Yost (Thor: Ragnarok) e i primi due episodi saranno diretti da Alex Garcia Lopez.

Al centro della trama ci sarà un improbabile gruppo di cacciatori di taglie in fuga dal proprio passato e che danno la caccia ai criminali più pericolosi del sistema solare, essendo anche disposti a salvare il mondo in cambio di una giusta retribuzione.

Cho sarà Spike Spiegel, un “cowboy” cool con un sorriso mortale, un tagliente senso dell’umorismo e un grande stile. L’uomo viaggia nel sistema solare con il suo ex partner nella polizia, Jet, cercando di individuare i criminali più pericolosi con fascino, carisma e Jeet Kune Do.
Shakir avrà la parte di Jet Black, uno dei pochi poliziotti onesti del sistema solare prima che un tradimento lo privasse di tutto ciò che amava, obbligandolo a condurre una vita da vagabondo e a dare la caccia ai criminali pur di avere del cibo sulla tavola. Jet è un grande fan della musica jazz e il capitano del Bebop.
Pineda ha ottenuto il ruolo di Faye Valentine, una cacciatrice di taglie coraggiosa, brusca e imprevedibile. La giovane soffre di amnesia dopo anni trascorsi nel sonno criogenico e Faye è pronta a tutto pur di sopravvivere, anche mentire, rubare o diventare una spina nel fianco di Spike e Jet.

Hassell sarà infine Vicious, un uomo che apprezza uccidere ed è il killer su commissione più famoso, oltre a essere ex partner di Spike e suo grande nemico.

Netflix co-produrrà lo show in collaborazione con Tomorrow Studios.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Deadline

Consigliati dalla redazione