Ryan Murphy, intervenendo all’evento Time 100 Summit, ha svelato di aver già ottenuto il via libera da parte di Netflix per la realizzazione di dieci nuovi progetti.
Il produttore e sceneggiatore ha spiegato che sta lavorando a 3 documentari, 4 serie tv e 3 film.

In precedenza Murphy aveva svelato che tre delle serie saranno: Ratched, ispirata alla storia della famosa infermiera e con protagonista Sarah Paulson, The Politician, in arrivo a settembre in streaming e con protagonista Ben Platt, e Hollywood, sull’epoca d’oro dell’industria cinematografica.
Tra i film ci saranno poi gli adattamenti delle produzioni di Broadway The Prom, in arrivo a settembre 2020, e The Boys in the Band con Jim Parsons e Zachary Quinto, anche in questo caso in arrivo tra un anno.

L’accordo stretto con Netflix, stretto nell’estate 2018, dovrebbe prevedere circa 250-300 milioni di dollari e durare cinque anni. Ryan ha spiegato che la scelta di collaborare con la piattaforma di streaming è stata la più difficile che abbia mai preso e al tempo stesso la più facile, sottolineando la libertà creativa che concede il colosso dello streaming.

Che ne pensate? Lasciate un commento!

Fonte: Variety

Consigliati dalla redazione