Avengers: Endgame ha preparato il terreno per una nuova fase del Marvel Cinematic Universe molto diversa da quanto visto finora, che includerà storie che si svolgeranno sul piccolo schermo grazie al prossimo servizio di streaming Disney+. A differenza di Agents of S.H.I.E.L.D. e Daredevil, queste serie saranno ambientate saldamente nel MCU con Kevin Feige a supervisione del tutto.

Tra i progetti in cantiere, spicca la serie Falcon e Winter Soldier con Anthony Mackie e Sebastian Stan, già interpreti dei personaggi nei film Marvel. Sembra che, in seguito agli eventi narrati in Avengers: Endgame, la trasformazione di Falcon nel nuovo Capitan America si svolgerà sul piccolo schermo e questo porterà inevitabilmente ad alcune importanti conseguenze.

Ci sono state alcune speculazioni sul fatto che gli show di Disney+ targati Marvel sarebbero stati ambientati prima degli eventi di Infinity War, ma a quanto pare la serie su Falcon e Winter Soldier riprenderà con i personaggi dopo gli avvenimenti di Avengers: Endgame.

Questo ovviamente ha molto senso, specialmente dopo che Sam e Bucky hanno dovuto fronteggiare la rivelazione che Steve Rogers (Chris Evans) ha scelto di rimanere nel passato con Peggy Carter (Hayley Atwell).

Come ci si doveva aspettare, Sam accetterà lo scudo di Capitan America e, anche se non sappiamo se effettivamente indosserà un nuovo vestito e assumerà il ruolo di nuovo Capitanno, sembra proprio che la Marvel abbia posto le basi in tal senso.

Al contrario di quanto avvenuto con le serie Marvel di Netflix, quella dedicata a Falcon e Winter Soldier conterà soli sei episodi. Non sappiamo se saranno di 40 minuti ciascuno o tra i 50 e i 60 minuti, ma sembra una quantità perfetta di tempo per approfondire questa avventura e dare ai personaggi il giusto respiro.

A partire da ora, ogni film Marvel uscito nel 2020 sarà diretto da una donna, e lo stesso accadrà per questa serie su Disney+. Al fine di mantenere un livello di coerenza, Kari Skogland è stata posta al timone di tutti e sei gli episodi e Malcolm Spellman (Empire) è stato assunto come scrittore (presumibilmente dell’intera serie) all’inizio di quest’anno.

Il curriculum di Skogland è invidiabile, da Boardwalk Empire a The Walking Dead, The Americans, House of Cards e The Punisher. Ha diretto alcuni episodi di The Handmaid’s Tale e ha lavorato con Russell Crowe e Naomi Watts su The Loudest Voice di Showtime, che andrà in onda a giugno. Quindi, sì, i Marvel Studios sembrano aver scelto saggiamente la regista a cui affidare la serie

Daniel Bruhl riprenderà il ruolo di Zemo, già interpretato in Capitan America: Civil War. Sarà inoltre raggiunto dalla Sharon Carter di Emily VanCamp, a conferma che questa serie sarà ambientata saldamente nella parte di MCU riservata finora a Capitan America.

Zemo era dietro le sbarre l’ultima volta che l’abbiamo visto, e ci chiediamo come Sharon affronterà tutto quello che è successo a Steve Rogers, specialmente quando stavano iniziando a intraprendere una relazione romantica. Ricordiamo che inoltre, in questa linea temporale, Steve è tecnicamente lo zio acquisito di Sharon.

La Marvel Studios non ha ancora rivelato la sua tabella di marcia ufficiale di film per il 2020, ma una serie di punti vendita affidabili hanno riferito che Falcon e Winter Soldier dovrebbe debuttare entro agosto. Ciò compensa il fatto che il prossimo anno avremo solo due avventure del MCU sul grande schermo (che si ritiene siano Black Widow e The Eternals), e ci sono buone probabilità che almeno un’altra serie finisca per debuttare su Disney+.

Non è ancora noto se tutti e sei gli episodi saranno rilasciati insieme o se dovremo sintonizzarci settimanalmente per ogni nuova puntata.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: ComicBookMovie

Consigliati dalla redazione