Mentre Game of Thrones si avvia alla propria conclusione, stanno per partire le riprese della serie prequel, mentre altri due show collegati sono in fase di scrittura. L’antefatto seriale porterà i fan indietro nel tempo per raccontare al pubblico le origini della Lunga Notte.

Ecco una panoramica di tutto ciò che a oggi sappiamo sulla prima serie prequel di Game of Thrones.

Dopo che la HBO ha ordinato un pilot per uno dei prequel, la rete ha pubblicato una logline ufficiale che contiene alcuni indizi sul nuovo progetto, che andrà indietro di migliaia di anni e farà luce su alcuni argomenti familiari. “Descrive la discesa del mondo dall’età dell’oro degli eroi nella sua ora più buia, e una sola cosa è certa: dagli orripilanti segreti della storia di Westeros alla vera origine degli Estraneo, dai misteri dell’Oriente agli Stark della leggenda… non è la storia che pensiamo di sapere”, recita il teaser.

Ciò significa che i fan potranno viaggiare ancora più indietro nella storia della famiglia Stark, in un’epoca che neppure le visioni di Bran hanno esplorato finora, e apparentemente c’è ancora molto da imparare su come siano nati gli Estranei. La leggenda narra che i Figli della Foresta abbiano creato gli Estranei per proteggersi dai Primi Uomini prima che i mostri sfuggissero di mano – a quel punto hanno aiutato a erigere il Muro per proteggere Westeros – ma a quanto pare i rotoli di storia e i disegni delle caverne potrebbe non raccontare l’intera storia.

L’autore di Le cronache del ghiaccio e del fuoco, George R. R. Martin, ha indicato che il titolo della nuova serie sarebbe The Long Night, il che potrebbe potenzialmente riguardare un’epoca spesso citata in Game of Thrones da Melisandre (Carice van Houten) e Old Nan (Margaret John), in particolare; si parla dell’Era degli Eroi, quando arrivò l’inverno e gettò un’ombra di oscurità in tutto il mondo per un’intera generazione. Tuttavia, il titolo provvisorio attualmente riportato per la serie prequel è Bloodmoon.

Il primo membro del cast del prequel a essere annunciato è stato nientemeno che Naomi Watts, il cui ruolo è ancora senza nome, ma è stato descritto come un dama affascinante con un oscuro segreto. È stata presto raggiunta dalla star di Poldark Josh Whitehouse per un “ruolo chiave” che però non dovrebbe essere il protagonista maschile dello show.

A gennaio, è stato rivelato che anche Naomi Ackie (Star Wars: Episodio IX) avrebbe avuto un ruolo da protagonista, con Denise Gough (Guerrilla), Jamie Campbell Bower (I crimini di Grindelwald, Shadowhunters), Sheila Atim (Harlots), Toby Regbo (Reign), Alex Sharp (To the Bone), Georgie Henley (Le cronache di Narnia) e Ivanno Jeremiah (Humans) avrebbero avuto dei ruoli. Una curiosità: Jamie Campbell-Bower è apparso originariamente nel pilota di Game of Thrones.

A marzo, l’attrice Miranda Richardson si è aggiunta al cast per un ruolo misterioso, mentre Marquis Rodriguez, John Simm, Richard McCabe, John Heffernan e Dixie Egerickx si sono aggiunti come regular della serie.

I produttori esecutivi di Game of Thrones, David Benioff e Dan Weiss, non saranno coinvolti in questo prequel, e invece sarà Jane Goldman a dirigere la serie, con Daniel Zelman (Bloodline) che produrrà insieme al produttore di Game of Thrones, Vince Gerardis.

Il presidente della programmazione della HBO Casey Bloys ha confermato che la rete mira a far girare l’episodio pilota all’inizio dell’estate e, in effetti, i cronisti locali hanno osservato la produzione in corso all’inizio di maggio a Belfast, in Irlanda del Nord, dove è stata girata la maggior parte delle scene di Game of Thrones.

La sceneggiatura del primo episodio del prequel è firmata da Jane Goldman e Martin stesso, ed era uno dei numerosi script prequel inviati alla rete per essere presi in considerazione. Le altre serie, scritte da Max Borenstein, Carly Wray e Martin, avrebbero esplorato altre ere del regno immaginario. Brian Cogman, che ha scritto molti dei più amati episodi della serie madre, ha rivelato anche che aveva presentato un concept di serie, che è stato rifiutato.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: TV Guide

Consigliati dalla redazione