The Power – Ragazze elettriche, la nuova serie destinata ad Amazon Prime, ha rinunciato alle riprese che avrebbero dovuto svolgersi in Georgia dopo l’approvazione di una discussa legge anti-aborto.
La produzione aveva annunciato che i dieci episodi previsti per l’adattamento del romanzo di Naomi Alderman si sarebbero svolte nello stato americano, tuttavia la regista e produttrice Reed Morano ha dichiarato:

Sembrava sbagliato procedere e realizzare il nostro show e usare i soldi e il tax crediti di uno stato che sta compiendo queste decisioni sulla tematica dell’aborto. Semplicemente non potevamo farlo.

Nel team della produzione ci sarà anche Jane Featherstone (Broadchurch).
La storia raccontata tra le pagine segue quello che accade a un gruppo di ragazze che hanno la capacità di emettere scariche elettriche con le loro mani, dovendo imparare a gestire i propri poteri.

Che ne pensate? Si tratta della scelta giusta?

Fonte: Deadline