La trasmissione di Chernobyl, la nuova serie TV di Sky e HBO che è già in vetta alle preferenze di milioni di telespettatori, ha incrementato del 40% il turismo sui luoghi del disastro che avvenne in Ucraina il 26 aprile del 1986.

CORRELATO — La recensione del primo episodio
CORRELATO — Chernobyl è ora la serie televisiva più amata di sempre dagli utenti di IMDb

Secondo quanto riportato da Reuters, infatti, il turismo a Chernobyl è schizzato alle stelle in seguito al debutto della serie, che è avvenuto in America lo scorso maggio (in questo nostro articolo trovate tutti i dettagli). Il problema è che l’incremento turistico sembra stia portando con sé anche una corrente poco rispettosa, date le immagini che stanno approdando quotidianamente su Instagram. Qui di seguito un esempio

Ed è per questo che Craig Mazin, autore della serie, ha sentito il dovere di intervenire pubblicamente attraverso un tweet in cui, pur definendo ‘meraviglioso’ l’incremento turistico, ha voluto ricordare a tutti quale tragedia immane sia avvenuta in quei luoghi e che le persone che li stanno visitando dovrebbero osservare un comportamento che porti rispetto a coloro che hanno sofferto o hanno perso la vita.

Potete leggere le sue parole qui di seguito

Chernobyl racconta la storia di una delle peggiori catastrofi mai provocate dall’uomo raccontata attraverso gli atti di coraggio di quanti provarono a salvare l’Europa da un disastro inimmaginabile. Tra bugie e viltà, coraggio e tenacia, fallimento e nobiltà umana, la serie ripercorre il devastante disastro della famosa centrale nucleare, concentrandosi su come e perché è accaduto e raccontando le commoventi e straordinarie storie degli eroi che hanno rischiato la vita per arginare la catastrofe.

Tutte le notizie su Chernobyl sono disponibili nella nostra scheda.

Via The Guardian

Consigliati dalla redazione