Gli spoiler sono, da sempre, un’incognita assai temuta tanto dagli spettatori quanto dai produttori di serie tv. Lo sa bene Derek Haas, co-creatore di Chicago Fire che, per evitare questo rischio, usa Twitter per confondere i fan con indizi fuorvianti. “Per me, l’unica difesa è partire all’attacco”, dice Haas. “Cerco di essere onesto nel feed, ma nella mia onestà ti posso anche ingannare… Se posso aggiungere qualsiasi dubbio a qualunque sia la teoria che sta imperversando, questa è una vittoria.”

Ecco tre degli indizi ambigui seminati da Haas nel corso degli anni.

Katie (Brittany Curran), sorellastra di Kelly (Taylor Kinney), aveva avuto una relazione con Otis (Yuri Sardarov) nella seconda stagione prima di lasciare la città. I fan avevano chiesto se Katie potesse tornare, quindi nella stagione 6, quando Haas ha scelto Ariane Rinehart per interpretare Lily, il nuovo interesse amoroso di Otis, ha notato che somigliava a Curran da dietro. “Ho scattato una foto sul set da dietro con lei che guardava Yuri e ho postato, “Love for Otis”,” ricorda. “Tutti dicevano, ‘Oh, mio ​​Dio! È il ritorno di Katie!’. E poi non lo è stato.”

Nella quinta stagione circolavano voci secondo cui Jesse Spencer (che interpreta Casey) avrebbe lasciato la serie, quindi quando Casey è rimasto intrappolato in un magazzino nel finale e ha fatto una telefonata disperata alla moglie, i fan hanno temuto il peggio. Haas si è immediatamente messo al lavoro, ringraziando cripticamente Spencer su Twitter. Poi, durante l’estate, quando lo show ha ripreso la produzione, ha twittato una foto apparentemente innocua dalla stanza degli scrittori, dove sullo sfondo, si potevano vedere i nomi di tutti i personaggi sulla lavagna – meno quello di Casey. “Ci sono voluti 30 secondi prima che la gente esplodesse in, ‘Oh mio dio! Emoji di fantasma. Casey non è lì! Derek ha fatto un casino!’. E io ero proprio tipo, ‘Perfetto’.” Sorpresa: Casey è sopravvissuto.

Shay (Lauren German) è morta nel crollo di un edificio nel finale della seconda stagione di Chicago Fire, ma il cliffhanger ha lasciato il suo destino in sospeso. I produttori si sono segretamente assicurati German per la premiere della terza stagione in una scena a bara aperta. Quando si diffuse laa voce che non sarebbe ritornata – il suo nome non era presente su un ordine del giorno che era trapelato – Haas twittò una foto leggermente sfocata di German e della costar Monica Raymund riprese da lontano. “Le persone dissero, ‘Okay, aspetta. Lauren tornerà! Quindi, chi lascerà la serie?”, racconta Haas. “E poi abbiamo davvero ucciso Lauren, quindi è stato un doppio bluff.”

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Correlati a Chicago Fire

Fonte: Entertainment Weekly

Consigliati dalla redazione