La quarta stagione di Legends of Tomorrow si è conclusa con il team che è riuscito a sconfiggere Neron nel corpo di Ray (Brandon Routh), impedendogli di impossessarsi di migliaia di anime via App per prendere possesso dell’Inferno, realizzando il sogno di Hank (Tom Wilson) e di suo figlio Nate (Nick Zano) di dare vita ad Heyworld, un parco divertimenti decisamente sui generis in cui creature magiche ed essere umani potessero coesistere senza temersi a vicenda. Nonostante il piano sia riuscito, inutile dirlo, a prescindere dai molteplici ostacoli incontrati dalle Leggende, come ogni finale di stagione che si rispetti, il successo è arrivato a costo di un grande sacrificio da parte di Zari (Tala Ashe) che, per salvare Nate, è entrata in contatto con la versione bambina di se stessa, condannandosi così all’oblio.

CORRELATO – Legends of Tomorrow 4×16 “Hey, World!”: la recensione [FINALE DI STAGIONE]

Ma cosa accadrà il prossimo anno nella serie e chi sarà il nuovo nemico da battere nella quinta stagione di Legends of Tomorrow?
Partiamo intanto da una delle prime informazioni che abbiamo a nostra disposizione e cioè dal fatto che lo show, a differenza degli altri dell’Arrowverse, tornerà in onda a partire da gennaio del 2020, prendendo presumibilmente il time slot di Arrow, la cui ottava ed ultima stagione si concluderà con il crossover Crisi sulle Terre Infinite, che andrà a sua volta in onda a cavallo tra dicembre e gennaio, interrotto dalla pausa natalizia. Non solo anche i protagonisti di Legends  saranno coinvolti nel crossover, ma il fatto che la serie andrà in onda a partire dal nuovo anno, risparmierà i fan dal subire l’estenuante attesa per lo hiatus di quest’anno, quando la serie è stata interrotta a dicembre ed ha ripreso ad aprile, dopo ben quattro mesi di pausa.

legends-of-tomorrow-soul-coinsPer quanto concerne ciò che potremo aspettarci dallo show in termini di trama e soprattutto di nemici a cui Leggende daranno la caccia il prossimo anno, gli indizi ci sono stati forniti come sempre dal finale di stagione in cui abbiamo visto Astra Logue (Olivia Swan) liberare dall’Inferno 16 pericolose e sanguinarie figure storiche tra cui ci è stato possibile leggere i nomi di Mary Tudor, Charles Manson, Stalin, Caligola, John Wayne Gacy, Rasputin, Lizzie Borden e Genghis Khan, suggerendo come i nostri eroi dovranno avvalersi nuovamente dell’aiuto di John Constantine (Matt Ryan) e della sua conoscenza degli Inferi, per rispedirvi questi pericolosi personaggi, impedendo non solo che cambino la storia, ma che nuocano seriamente a qualcuno.
Per la quinta stagione, come è stato già annunciato, è infatti previsto non solo il ritorno di Matt Ryan ma anche di tutto il resto cast, compresa Tala Ashe, che avrà tuttavia un nuovo ruolo, considerato come Zari sia stata appunto cancellata dalla realtà con grande sconcerto di Nate. In una recente intervista con TV Guide, lo showrunner di Legends of Tomorrow, Phil Klemmer, ha spiegato come nella prossima stagione si divertiranno a presentare al pubblico una versione alternativa alla Zari che abbiamo conosciuto fino ad ora:

Zari non è morta,” ha infatti anticipato Klemmer. “Dovete solo provare ad immaginare un mondo in cui il suo futuro distopico ed autoritaristico non è mai avvenuto. Lei è entrata a far parte del team a causa di tutte le cose orribili che sono successe. Era il prodotto di un’esperienza orrenda ed era una vincente, una forza della natura, brillante e resiliente. Quello con cui vogliamo giocare il prossimo anno è l’ironia legata al fatto che, a volte, se dai ad una persona tutto quello che ha sempre voluto, se le permetti di vivere una vita più serena, magari finisce per non diventare la Zari che tutti conosciamo ed amiamo. Il che non vuol dire che il finale della quarta stagione sia stato del tutto una sconfitta. Ma per salvare il mondo abbiamo dovuto rinunciare a lei per una sua versione meno gustosa. E’ possibile che sperimenteremo quindi cosa sarebbe accaduto a Zari se fosse stata un po’ viziata e se fosse diventata una sorta di celebrità di Internet nel suo ruolo di ‘ragazza che ha addomesticato un drago’.

Secondo lo showrunner, il prossimo anno, i membri delle Leggende non torneranno quindi solo ad affrontare nemici più che reali e spaventosamente minacciosi, ma dovranno anche fare i conti con la realtà in altri modi. Questi personaggi vivono infatti in una sorta di eterno limbo, in cui viaggiano attraverso il tempo per affrontare fantastiche avventure, mentre la realtà nel loro tempo continua a trascorrere e la vita prosegue ininterrotta con tutti quei prosaici problemi che ogni persona deve affrontare crescendo: i rapporti interpersonali, i conti da pagare, la famiglia, in sostanza tutto ciò che, se ben ricordate, ha portato Jefferson Jackson/Firestorm (Franz Drameh) lontano dal team, otre ovviamente alla morte del Dottor Stein (Victor Garber).

Ad un certo punto tutti loro devono crescere,” ha infatti chiarito lo showrunner. “Sono come una band in cui tutti i membri vogliono tenere il gruppo unito, ma in cui tutti hanno comunque una vita al di fuori di essa a cui tornare. La prossima stagione riguarderà proprio il come riuscire a crescere quando il tuo lavoro ti impedisce di andare avanti“.

La quinta stagione di Legends of Tomorrow andrà in onda negli Stati Uniti a gennaio del 2019.

Consigliati dalla redazione