Crisi sulle Terre Infinite, l’impegnativo crossover che coinvolgerà, nella stagione televisiva 2019-2020, Arrow, The Flash, Supergirl, Legends of Tomorrow e la neofita Batwoman è ormai alle porte e come è stato reso noto, andrà in onda in cinque serate a cavallo tra dicembre del 2019 e gennaio del 2020, interrotto dallo hiatus invernale. Considerato inoltre che il prossimo anno sarà anche l’ultimo per Arrow, la serie capostipite dell’Arrowverse, che concluderà la sua storia con l’8^ stagione composta di soli 10 episodi, è plausibile supporre che il crossover fungerà anche da finale di serie per questo show.

Come gli appassionati delle serie di The CW avranno avuto modo di vedere, tutti i finali di stagione di quest’anno hanno riservato un teaser a Crisi sulle Terre Infinite rappresentato, nei minuti finali dei vari finali di stagione, dalla presenza di The Monitor (LaMonica Garrett) il quale, in modi e circostanze diverse, ha interagito con quasi tutti i protagonisti degli show introducendo la crisi del crossover. Rivediamo quindi insieme questi teaser per cercare di capire cosa ci suggeriscono sulla trama dell’ambizioso crossover.

Arrow
Nell’ultima parte del finale della 7^ stagione della serie, dopo che Oliver e Felicity hanno trovato rifugio in un cottage nei boschi per dare alla luce la piccola Mia a riparo dal Ninth Circle che, come sappiamo dalle ultime parole pronunciate da Emiko prima di morire, è stato da lei messo sulle loro tracce per ucciderli, la felicità della coppia viene interrotta dall’arrivo di The Monitor, giunto a riscuotere il debito di Oliver il quale, durante il crossover dello scorso anno, ha fatto un patto per aiutarlo a salvare il multiverso offrendo sostanzialmente la sua vita in cambio di quella di Barry e Kara. Nella puntata ci viene anche spiegata l’uscita di scena dalla serie della Felicity del futuro (Emily Bett Rickards non tornerà nella prossima stagione) che, nel 2049, incontra The Monitor e attraversa con lui un portale per riunirsi finalmente il marito in quella che potrebbe essere presumibilmente una versione televisiva della “dimensione paradiso“, che debuttò proprio nei fumetti di Crisi sulle Terre Infinite e che rappresenta una sorta di rifugio per i supereroi.

The Flash
Questa è l’unica delle serie dell’Arrowverse in cui non vediamo apparire il personaggio di The Monitor anche se il finale di stagione non mancherà di introdurre il crossover tramite le parole dell’Anti-Flash il quale, prima di darsi alla fuga, si congederà dal suo nemico con un sibillino e minaccioso: “ci incontreremo nella prossima crisi“. Ma la parte davvero importante arriverà solo negli ultimi minuti di episodio con un cambiamento nella timeline che è stata introdotta fin dal pilot dello show, ben 5 anni fa. Sin da quell’episodio, infatti, la data del giornale che annunciava la scomparsa di Barry/The Flash era stata il 25 aprile del 2024, mentre alla fine di Legacy, l’anno della data cambia in 2019.

Supergirl
In The Quest for Peace, finale della quarta stagione di Supergirl, abbiamo invece ben due riferimenti al crossover: nel primo vediamo aprirsi un portale dal quale esce una misteriosa figura incappucciata che si rivelerà essere un altro marziano giunto sulla Terra per reclamare la sua vendetta su J’onzz J’onzz e che altri non è se non il fratello gemello di Martian Manhunter (David Harewood), Ma’alefa’ak J’onzz. Questa è la prima volta in cui ci viene peraltro mostrato come The Monitor non stia quindi solo reclutando eroi per fermare in qualche modo la crisi (vedi Oliver Queen), ma anche dei cattivi, cosa che farà anche nella seconda scena in cui apparirà nell’episodio, quando si avvicinerà al corpo di Lex Luthor, ucciso dalla sorella Lena, con l’evidente intenzione di riportarlo in vita. nella versione televisiva di Crisi sulle Terre Infinite, Lex Luthor potrebbe essere usato al posto di Alexander Luthor Jr., figlio di Lex e Lois Lane di Terra-3, il quale ebbe un ruolo decisivo nella sconfitta dell’Anti-Monitor, il nemico da affrontare e che ci aspettiamo compaia anche in questo crossover.

Legends of Tomorrow
L’apparizione più divertente e strana (e come avrebbe potuto essere altrimenti?) di The Monitor è tuttavia avvenuta nel finale della 4^ stagione di Legends of Tomorrow, intitolato Hey world!, in cui le Leggende mettono su uno spettacolo circense al fine di convincere gli umani che le creature magiche non sono una minaccia per loro. Inizialmente il personaggio di LaMonica Garrett, che guarda lo sgangherato spettacolo da lontano, sembra disapprovare i loro sforzi, non ritenendoli evidentemente adatti a prendere parte alla battaglia e alla difesa del multiverso, piano piano però la sua opinione sembra cambiare e per la fine dello spettacolo lo vedremo sgranocchiare alcuni popcorn affascinato dalla piega presa dalla situazione, in una maniera non molto diversa da ciò che succede a chiunque guardi un episodio di questa serie, finendo per rimanerne affascinato nonostante la follia di personaggi e trama. Per quanto riguarda Legends of Tomorrow, bisogna inoltre sottolineare come questa sarà l’unica serie tra quelle dell’Arrowverse a debuttare con la nuova stagione dopo la messa in onda del crossover, prevista per gennaio 2020 in seguito alla conclusione di Arrow di cui presumibilmente Legends of Tomorrow prenderà il timeslot.

I teaser delle scorse stagioni, oltre ad anticipare per ovvi motivi la data della Crisi sulle terre Infinite, sembrano quindi confermare la morte di Oliver Queen (o quanto meno di un Oliver Queen) e stabilire come il personaggio di The Monitor sarà colui che si frapporrà tra la distruzione del multiverso per come lo conosciamo e l’arrivo di una minaccia ancora ignota (probabilmente l’Anti-Monitor) a causa del quale è arrivato sulla Terra per reclutare, tra eroi e loro antagonisti, tutti coloro che ritiene utili per la sua missione. Sebbene al momento abbiamo la conferma del network che tra loro ci sarà anche Batwoman, non sappiamo invece se Black Lightning si unirà alla battaglia o se, come confermato dal suo showrunner Salim Akil ai tempi dell’esordio dello show, l’universo di Jefferson Pierce rimarrà estraneo all’Arrowverse nonostante il recente leak di un poster del crossover in cui appare anche Black Lightning. La dubbia provenienza dell’immagine in questione, che mostra i protagonisti dei 6 show trasmessi da The CW spiccare sullo sfondo di una città in rovina con una grande scritta in russo, ci fa dubitare della sua attendibilità.
Non escludiamo invece che per il crossover tornino magari personaggi come Wally West (Keiynan Lonsdale) o Jefferson Jackson (Franz Drameh) oltre ad altri eroi che hanno fatto parte di questo universo negli anni, fosse anche solo per un breve cameo.

Il crossover Crisi sulle Terre Infinite andrà in onda negli Stati Uniti tra dicembre del 2019 e gennaio del 2020.

Consigliati dalla redazione