Quest’anno l’abbiamo tanto attesa e finalmente l’estate è arrivata. E siamo contenti, perché la bella stagione non vuole solo dire sole, mare, caldo e vacanze, ma, per noi teledipendenti, estate significa soprattutto Temptation Island. Il reality dei cornuti quest’anno più che mai sta facendo impennare lo share quasi quanto l’anticiclone africano sta alzando le temperature dei nostri termometri. Una volta che viene fuori dalla naftalina, dove viene riposto per tutto il periodo invernale, il conduttore Filippo Bisciglia, lo show può iniziare e noi possiamo ammirare ancora una volta le gesta del vivace manipolo di coppie pronte a mettersi in gioco e fare un “viaggio nei sentimenti”, in quello che non esitiamo a definire uno dei maggiori capolavori trash televisivi degli ultimi anni.

La location è sempre quella del solito meraviglioso relais sardo e il cast anche stavolta non ci delude, complimenti agli autori per la scelta dei protagonisti, azzeccata come sempre. La dinamica rimane sempre la stessa: le sei coppie di fidanzati se ne vanno al villaggio, si separano e per ventun giorni vivono in compagnia di conturbanti tentatori e tentatrici che mettono duramente alla prova la loro fedeltà. Abbiamo ormai capito che se non ci fossero le telecamere, tutti questi sedicenti innamorati, che hanno relazioni solide quanto un castello di sabbia sul bagnasciuga, capitolerebbero tra le braccia del bonazzo o della bonazza di turno già al primo giorno di villeggiatura, ma il programma ha il suo copione e i suoi tempi da rispettare e, più di ogni altra cosa, un fedelissimo pubblico che, masochisticamente, ama rimanere sulle spine e seguire settimana dopo settimana l’evolversi delle vicende amorose di ‘sto gruppo di sciamannati.

Tra tutti si distingue subito Arcangelo che da tredici anni fa coppia che Nunzia e che ora si trova nel programma perché la sua fidanzata ha qualche perplessità sulla loro relazione, che pare arrivata ad un punto morto. Di morto qui c’è sicuramente il sentimento che lui prova per lei. Il baldanzoso ragazzotto infatti, mollato in mezzo a quelle gnocche delle tentatrici, familiarizza immediatamente con una bella bionda e al motto di “la vita è una sola e va goduta” racconta seraficamente di avere provato più volte a lasciare la sua ragazza ma visto che lei si è sempre attaccata come una cozza, ha pensato che fosse più faticoso mollarla che tenersela e farsi lo stesso i fatti propri, così è rimasto con lei, sebbene si renda conto, e lo dichiara serenamente di “non essere fatto per essere fidanzato”.  Già che c’è, non appena pensa di non essere ripreso dalle telecamere, bacia la tentatrice Sonia.

Nunzia vede in un video tutte le prodezze della sua dolce metà e chiede il confronto immediato, ma lui rifiuta l’incontro e non perché sa di essersi comportato da monnezza vivente e teme la reazione della ragazza, ma perché ha solo in mente di portare a termine la sua conquista e gli girano le scatole che quell’altra invece cerchi di trascinarlo via di lì. Bisciglia gli fa capire con le buone che non decide lui e che quindi il confronto lo deve fare e basta. Nunzia, che nonostante le protuberanze sul capo, mantiene una certa autostima, si vanta da sola di essere una bella ragazza” e parla di sé in terza persona, definisce Arcangelo, che con il bacio l’ha tradita davanti a tutta Italia, un “vigliacco, lurido e subdolo” e decide di andarsene dal villaggio da sola, perché, per lei, la sua storia finisce qui.

Lui, che non ha perso occasione, in tutti i filmati visti, di dipingerla come una grandissima stracciamaroni, accetta la decisione e anzi è contento di essersi levato dai piedi la petulante fidanzata. Così, penserete voi, di una coppia ce ne siamo subito liberati. Invece no, perché dopo la sceneggiata alla Mario Merola, Nunzia ritorna sui suoi passi e chiede di rivedere quello che per il momento è il suo ex fidanzato. Ma per sapere come andrà a finire, come detto prima, ci tocca aspettare la prossima puntata. Così ci concentriamo su un’altra ammirevole coppia, quella composta da Jessica e Andrea, che si trovano a Temptation Island perché, dopo avere annullato le nozze, vogliono capire se per caso la loro storia sia giunta ad un bivio.

Mentre Andrea si arrovella su questo dubbio amletico, lei perde subito la testa per il single Alessandro, con cui passa ogni attimo della giornata e a cui si struscia come una gatta in primavera, tra continui baci, abbracci, carezze ed ammiccamenti. Prima però di cedere a questo muscoloso tentatore vuole la certezza, dopo una settimana di conoscenza, che lui sia davvero interessato a lei e che non sia soltanto un’avventura. In pratica chiede il passaggio diretto, pronta a rottamare immediatamente quel babbeo del suo fidanzato in cambio di uno più giovane, più fisicato e più bello. Andrea chiede un confronto con lei, lei rifiuta. Ha ben altro da fare dall’altra parte del villaggio. Altrettanto impegnata con un avvenente single è Katia, la più svalvolata di tutta la comitiva, un personaggio che sembra uscito da un fumetto, con un viso che, saranno gli enormi labbroni gonfiati o le enormi ciglia finte, ci fanno venire in mente le fattezze di quelle simpatiche paperelle vibranti che si utilizzano come sex toy.

Lei sta con Vittorio, che disprezza pubblicamente fin dal primo istante, perché con lui, che giudica poco brillante, di poco carattere e per cui non ha attrazione, si annoia, quindi deve avere deciso di partecipare al reality giusto per vedere cosa offriva il parco giochi e pescare magari qualcosa di buono, o meglio, come dice lei di “fotonico”. Trova il single Giovanni che le piace davvero tanto, lui pare ricambiare tiepidamente e solo per contratto, ma lei, dopo essersi lasciata andare ad apprezzamenti sfacciati, mentre è in compagnia delle altre ragazze sussurra, in direzione dell’oggetto dei suoi desideri, un elegantissimo “cavalcami”, dichiarazione  inequivocabile di immediata disponibilità al tradimento. Il fidanzato Vittorio, che in effetti, nutriva qualche dubbio sui sentimenti della fidanzata nei suoi confronti, si inalbera e non vuole neppure finire di vedere il video che la ritrae in compagnia dell’altro. Noi invece vorremmo tanto vederlo e speriamo che il buon Bisciglia la prossima volta ci accontenti.

Altra storia agli sgoccioli tra Massimo, quello con le sopracciglia fatte con il righello e Ilaria, quella che quando piange diventa di una bruttezza inenarrabile. I due convivono, ma lei ha delle incertezze sulla solidità della loro coppia. E fa bene ad averle perché il ragazzo prima inciucia con la single Federica, poi quando vede che può avere qualche chance con Elena, che gli piace di più, si butta a capofitto su di lei, gettando nella disperazione più cupa la fidanzata che lo osserva esterrefatta nei filmati che lo vedono nei panni di latin lover mentre, senza problemi, sta avvinghiato alla tentatrice e le accarezza beatamente le chiappe. Ilaria cerca di riprendersi dallo choc buttandosi tra braccia di quel gran pezzo di manzo di Javier che svolge alla perfezione il suo compito di tentatore. Nicola e Sabrina hanno deciso invece di partecipare al programma per vedere se la differenza di età sia l’unico limite alla loro relazione. Lei ha dodici anni più di lui, è una donna adulta, lui sembra ancora più giovane della sua età.

Lei si invaghisce del single Giulio che ha la stessa età del suo fidanzato ma siccome è più alto e muscoloso, lo sente più uomo, a differenza di Nicola che, invece dice, “ è mingherlino, con il viso da ragazzino e sta tutto il giorno in palestra attaccato ai pesi come una scimmia”. Se Giulio ci sta, lei non si fa remore, e lo dichiara apertamente, perché con lui si sente una principessa. “Sul pisello” commenta il fidanzato quando vede il video che la riprende in riva al mare a fare la gattamorta con l’altro, anche se, secondo Nicola, più che gatta pare “una cagnolina che scondinzola”.

In questo tripudio di sentimenti puri e belle parole che riempiono l’aria, trovano spazio anche David e Cristina, provenienti direttamente dal trono over di Uomini&Donne, dove si sono conosciuti e dove hanno iniziato una relazione che dura da quattro mesi, quindi ancora in fase rodaggio. Nonostante l’unione sia fresca fresca, e quindi si presume che tra i due ci siano ancora fuoco e fiamme, Cristina appare subito molto interessata al single Sammy, con cui va anche in esterna a cena ed esattamente come Jessica, dopo essersi accertata con domande dirette che il suo interesse sia ricambiato, cerca di assicurarsi che il tentatore, una volta finito il programma, voglia continuare a frequentarla, mica che delle volte lascia David e poi rimane a piedi.

David che in un primo momento sembra scandalizzarsi per gli atteggiamenti della compagna, a sua volta è vittima della debolezza della carne non appena si trova in compagnia della sensuale Marianna che lo stuzzica dicendogli di apprezzare gli uomini più grandi di lei.  Questa rivelazione gli giunge come un chiaro messaggio subliminale di dimostrazione di interesse e quindi, in una delle tante serate spensierate trascorse nel villaggio vacanze, l’ex cubista ligure ritorna alle antiche passioni e si lancia in un sensualissimo ballo con la ragazza, primo step, ormai si sa, dell’azione cornificatoria. Rimaniamo quindi in attesa di assistere al primo tradimento completo di questa stagione, quasi certi che, visto l’andazzo, non avremo motivo di rimpiangere Oronzo, nostro idolo della scorsa edizione.

L’estate non è però solo la stagione degli amori che vanno e vengono ma anche dei tormentoni musicali e quindi in un palinsesto ormai votato alle repliche, fa capolino Un’estate fa, un programmino nuovo di zecca partito proprio in questa settimana su Raidue. Trattasi di due ore di amarcord di canzoni da spiaggia che hanno segnato le nostre vacanze degli ultimi cinquanta anni. L’idea è carina, anche se gli spezzoni dei brani si susseguono così velocemente che pare di essere in una puntata di Sarabanda e gli interventi di cantanti così invecchiati da essere a volte irriconoscibili ci proietta quasi in una puntata di Meteore. Ma quello che ci turba di più è la necessità di inserire due “conduttori” come Pupo e Diana Del Bufalo a fare da collante. I due, a bordo di una decapottabile, diretti verso una meta immaginaria, introducono i filmati d’archivio delle hit estive più famose dagli anni ’60 agli anni ’80, ma la loro presenza era assolutamente evitabile perché rende questo viaggio nel passato solo molto stucchevole.

La Del Bufalo sembra sempre che stia recitando in un musical, gli occhi spalancati rivolti al cielo, lo stupore dipinto sul volto ad ogni battuta di Pupo che fa su se stesso, e ancora una volta scherza sul suo nome e sul fatto che lui sia piccolo, ma molto uomo e ancora accennando ai suoi noti trascorsi chiede alla compagna di viaggio “Ma tu che faresti se vincessi al casino? Io ad esempio andrei subito a cercarne un altro”. Lo spirito di certo non gli manca e non manca nemmeno a Morgan vero prezzemolino di questa estate 2019, onnipresente sui nostri schermi, anche in forma indiretta, come è successo nell’ultima puntata di Realiti.

Lo show, che non ha ottenuto il successo sperato e se lo guardate per cinque minuti ne capire anche immediatamente il motivo, ha però la fortuna di avere Asia Argento nel cast e quindi la possibilità di utilizzare la squallida vicenda del cantante rimasto senza casa per ottenere un po’ di audience. Ma stavolta Asia non ci sta, esasperata dalle continue richieste di Enrico Lucci che vuole da lei con racconti inediti ed esclusivi su quella che fu la relazione con l’ex compagno, ad un certo punto sbrocca, come una belva infuriata sale sul bancone, afferra il conduttore per la giacca e gli sbraita in faccia di smetterla per sempre. “Tu vuoi fare un programma a mie spese, cannibalizzando la mia vita, e io non ci sto”. Ah sì? Ma se non ci parla di lui, cosa sta lì a fare?