Ad ottobre 2018 venne annunciata da CBS All Access la serie animata Star Trek: Lower Decks, uno spinoff di genere comedy del popolare franchise sci-fi. Quest’oggi, direttamente dal Comic-Con di San Diego, arrivano nuovi dettagli sulla serie, sui personaggi e i loro interpreti.

Il progetto è sviluppato da Mike McMahan, già tra gli autori di Rick and Morty, e racconterà quello che accade all’equipaggio che lavora a bordo di una delle navi spaziali meno importanti esistenti nell’universo di Star Trek. Il produttore Alex Kurtzman ha spiegato che Mike li ha conquistati dichiarando:

Voglio realizzare uno show sulle persone che mettono la cartuccia gialla nel replicatore di cibo in modo da far uscire dall’altro lato una banana.

La serie è ambientata nel 2380, dopo Nemesis, su una nave spaziale chiamata USS Cerritos. Lo showrunner Mike McMahan ha dichiarato che il ponte ologrammi si rompe continuamente.

L’equipaggio della plancia in Lower Decks pensa che lo show sia incentrato su di loro, ma in realtà non è così:

Ecco le vere star dello show:

Star Trek: Lower Decks, le descrizioni dei personaggi:

Tawny Newsome darà la voce alla guardiamarina Mariner. Noel Wells sarà la guardiamarina Tendi, che è una gran fan della Flotta Stellare. È il suo primo giorno sulla nave e lavora in infermeria.

Eugene Cordero presterà la sua voce alla guardiamarina Rutherford, che ha appena ricevuto un nuovo impianto cyborg con il quale si sta ancora abituando. È un ingegnere, ma rispetto a Geordi, lui non sa come risolvere i problemi in ultima analisi.

Jack Quaid interpreterà la guardiamarina Brad Boimler. Variety ha condiviso qualche dettaglio in più sul suo personaggio, che vi riporteremo qui sotto:

Come era stato precedentemente annunciato, la serie si concentrerà sulla squadra di supporto presente su una delle navi meno importanti della Flotta Stellare. Quaid darà la voce a Brad Boimler. Descritto come un tipo piuttosto pignolo, Boimler fa tutto secondo le regole. Sebbene sia molto bravo nelle cose di fantascienza, è molto quadrato. Non sa proprio come seguire il suo istinto, e se volesse diventare capitano un giorno dovrà prima imparare ad improvvisare.

La serie debutterà nel 2020.

Che cosa ne pensate? Lasciate un commento.