Stranger Things: 10 film citati nella terza stagione

Attenzione: l'articolo contiene spoiler
Come le due precedenti, anche la terza stagione di Stranger Things è infarcita di citazioni alla cultura pop, in particolare ai film degli anni ’80, e non solo. Ecco dieci pellicole che sono palesemente citate nell’arco degli otto episodi.

  • Terminator

Andrey Ivchenko interpreta nella stagione un sicario dei sovietici che è chiaramente modellato sull’implacabile Terminator. Non c’è nulla di fantascientifico in questo personaggio, che però è così disumanizzato, silenzioso, inarrestabile da sembrare quasi un robot.

  • Lo squalo

La pellicola di Steven Spielberg del 1975 viene ricordata in vari momenti. Anche qui il soggetto si svolge nelle giornate vicine al 4 luglio, e c’è un sindaco incompetente e miope che danneggia i protagonisti. In entrambi i casi il nome del sindaco è Larry.

  • L’invasione degli ultracorpi

Il classico di Don Siegel del 1956 – realizzato in piena Guerra Fredda – ha avuto vari remake nel corso del tempo, e sembra essere citato dalla stagione. In particolare lo vediamo nel caso dei personaggi, come Billy, che vengono posseduti, e sulla base dei quali il Mind Flyer crea dei mostri con le loro fattezze.

  • Ritorno al futuro

Niente viaggi nel tempo qui, ma il classico di Zemeckis appare in tutta la sua bellezza in alcune scene al cinema, dove un pubblico molto soddisfatto sta vedendo il primo capitolo della trilogia.

  • Fuori di testa

In originale Fast Times at Ridgemont High, il film del 1982 viene citato più volte nel corso della stagione. Innanzitutto Dustin afferma che la sua ragazza Suzie somiglia all’attrice Phoebe Cates, protagonista del film. Il centro commerciale Starcourt, molto importante, ricorda quello della pellicola, e un cartonato della stessa Phoebe Cates appare negli ultimi minuti della stagione, con Steve che va quasi a sbatterci contro. Inoltre, la scena al rallenty in cui Billy arriva in piscina è modellata su una celebre del film, tanto che utilizza la stessa canzone.

  • Trappola di cristallo

Ogni personaggio che si muove a fatica in un condotto d’aria per infiltrarsi da qualche parte ricorda inevitabilmente John McClane, ma qui ci sono anche altre citazioni. L’intera sequenza nella sala degli specchi in cui Hopper punta la pistola contro il “terminator russo” è ripresa da una scena del film con Bruce Willis.

  • Alien

Il Mind Flyer infetta le sue vittime attaccandosi alla bocca e inserendo qualcosa all’interno. Ricorda i facehugger della saga di Alien, e non è l’unico riferimento al franchise. L’acido verde trovato da Dustin e dagli altri nei sotterranei ricorda il sangue degli Xenomorfi. Nel sesto episodio, poi, Nancy si trova letteralmente faccia a faccia con un mostro nell’ospedale, in una sequenza che ricorda la famosa inquadratura di Alien 3.

  • Alba rossa

Tutta la storyline dei sovietici che si infiltrano in una cittadina americana, e dei ragazzi che cercano di fermarli ricorda il film di John Milius. La pellicola è palesemente citata da Dustin nell’episodio 5, quando esplorando i sotterranei dei russi sussurra proprio “alba rossa”.

  • La cosa

La cosa, inteso come film originale del 1951 e remake di Carpenter, viene citato in un dialogo tra Mike e Lucas verso la fine della stagione. Inoltre, tra le molte influenze sul Mind Flyer si può rintracciare anche quella del film del 1982, in particolare nei momenti più orrorifici che riguardano le vittime: parassiti, mostri mutaforma, trasformazioni spaventose.

  • La storia infinita

Alla fine si scopre che Suzie, la ragazza di Dustin, esiste davvero, e che le piace molto La storia infinita. Al culmine della tensione, per ottenere un’informazione importante, Dustin è infatti costretto a cantare con lei la celebre canzone di Limahl, un’esecuzione per la quale verrà preso in giro per l’eternità.

STRANGER THINGS 3: LE INFORMAZIONI

La sinossi ufficiale recita:

Siamo nel 1985 a Hawkins, nell’Indiana, ed è esplosa l’estate. La scuola è finita, c’è un nuovo centro commerciale in città, e la banda di Hawkins è ormai entrata nell’adolescenza. Sbocciano storie d’amore che complicano le dinamiche del gruppo, e tutti loro dovranno capire come crescere senza separarsi. Nel frattempo, il pericolo incombe. Quando la città è minacciata da nemici vecchi e nuovi, Undici e i suoi amici comprendono che il male non ha mai fine: si evolve. Ora dovranno unirsi per sopravvivere e ricordare che l’amicizia è sempre più forte della paura.

Accanto ai vecchi amici della prime due stagioni – Millie Bobbie Brown, Finn Wolfhard, Caleb McLaughlin, Sadie Sink, Gaten Matarazzo, Noah Schnapp, Dacre Montgomery, Charlie Heaton, Natalia Dyer, Joe Keery, Cara Buono, Winona Ryder e David Harbour – si sono aggiunti Maya Hawke, Jake Busey, Francesca Reale e Cary Elwes.

Potete rimanere aggiornati sullo show grazie alla nostra scheda.

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.